Palermo riaprirà?

Quì potrete presentarvi e parlare di ciò che volete, nel rispetto delle regole.
Rispondi

Autore Argomento

patrizio

Utente Guru
Messaggi: 712
FC: 501Fanta Coin
Messaggi/giorno: 0,73
Reazioni: 67
Iscritto il: 19/06/2018 - 21:54

#1

Messaggio da patrizio » 23/02/2021 - 5:58

 C'è la firma del contratto: la Sipet avrà in gestione l'ippodromo per trent'anni
Firmato il contratto per l'affidamento trentennale dell'ippodromo. E gli appassionati del trotto tornano a sognare. A gestire l'impianto di viale del Fante sarà la Sipet - società ippica passione e territorio, con sede legale a Monsummano Terme (Pistoia) - che sei mesi fa si è aggiudicata la gara bandita dal Comune. 

A firmare il contratto sono stati oggi dall’assessore al Patrimonio Roberto D’Agostino, in rappresentanza del Comune, Antonio Paccosi ed Emilia Pinzauti per la società toscana. Si apre così un nuovo capitolo per l'ippodromo, chiuso a dicembre del 2017 dopo l’interdittiva per infiltrazioni mafiose della prefettura nei confronti della Ires, l'ex società che gestiva l'impianto. La Sipet, che si è aggiudicata la gestione con un canone di 166 mila euro all’anno, adesso dovrà avviare la bonifica dell'area che si trova alla Favorita.

Prima bisognerà abbattere alcuni immobili abusivi e rimuovere l’amianto; poi si dovrà lavorare sull’impianto e sui locali dell’ex ristorante La Scuderia. Secondo le stime dell'ufficio tecnico del Comune, i costi dell'intervento si aggirano intorno ai 5,8 milioni di euro. Il bando prevede anche la possibilità di "attività integrative" in aggiunta alle corse al trotto. I lavori inizieranno subito e avranno una durata di circa 6 mesi; nel frattempo la società presenterà la documentazione al ministero dell'Agricoltura per l'inserimento dell'ippodromo nella programmazione dell'attività ippica del 2021.

"Apprezzo il lavoro fatto dall'assessorato al Patrimonio - dichiara il sindaco Leoluca Orlando - e da tutti gli uffici per rendere finalmente possibile la riapertura dell'ippodromo, così come apprezzo la disponibilità della società a garantire il reimpiego dei lavoratori che già erano impegnati nell'impianto, garantendo serenità occupazionale a decine di famiglie in un momento particolarmente delicato".
 



Rispondi

Chi c’è in linea

Ora in questa categoria: Nessuno e 2 ospiti