A Parigi riapre l'ippodromo Longchamp

Qui si parla sul Galoppo in generale, nazionale ed internazionale.. Di tutto tranne del pronostico della giornata odierna, di cui si parla nel topic relativo alla giornata.
Rispondi
Avatar utente

Autore Argomento

Admin

Creatore
Messaggi: 413
FC: 1040Fanta Coin
Reazioni: 37
Iscritto il: 26/12/2017 - 2:28
Contatta:

#1

Messaggio da Admin » 07/04/2018 - 14:39

Un pizzico d'Italia subito all'apertura dell'Opera del galoppo mondiale
 
Finalmente siamo arrivati agli sgoccioli di questa tanto attesa apertura. L’ippodromo di Longchamp tornerà ad ospitare cavalli, professionisti ed appassionati, eventi e grandi appuntamenti del galoppo mondiale. Longchamp per i francesi e per gli ippici di tutto il mondo, non è solo un ippodromo, è qualcosa di più: un grande amore che non finisce mai di stupirti.
 
 “La tribuna è completamente nuova come concetto generale, ha spiegato Olivier Delloye, direttore generale di France Galop. Letteralmente si piega sulla pista ed è un'esperienza davvero sorprendente. Le nostre sale e le strutture di ristorazione sono state progettate e arredate per soddisfare le richieste dei clienti più esigenti. Il ristorante all'ultimo piano, con un rinomato chef, sarà un indirizzo ricercato dai visitatori internazionali. La terrazza all'aperto ha una vista unica tra la Torre Eiffel e il Bois de Boulogne da un lato, la Senna e lo skyline della Defense dall'altro. Longchamp è più piccolo di prima, perché l'Arc Day è una volta all'anno e non volevamo una cattedrale nel deserto che risultasse vuota, anche nei giorni lavorativi. È moderno, ma su scala umana. Vorremmo inoltre che ParisLongchamp diventasse un punto di riferimento a Parigi, un sinonimo di grande divertimento con le corse nel mezzo”.
 
John Gosden ha annunciato il rientro del campione Cracksman (Frankel) nel Ganay in accordo col proprietario Anthony Oppenheimer, che è stato il proprietario a vincere l'ultimo Arco nel vecchio Longchamp con Golden Horn.  France Galop ha voluto raddoppiare il montepremi del Ganay da €300,000 a €600,000, la cui denominazione completa sarà: “Grand Prix de l'inauguration de ParisLongchamp”. Saranno quattro i convegni che si susseguiranno, prima di vedere Cracksman all’opera. La stagione prevede 34 appuntamenti nell’arco dell'anno. L'inizio è fissato domenica 8 aprile, il 29 sarà il momento del Ganay. Il programma di domenica prevede il Prix D'Harcourt G2, e forse ci sarà Way To Paris, alfiere della scuderia Fert, un pizzico d'Italia subito all'apertura dell'opera del galoppo mondiale. Nello stesso convegno sono previsti: il Prix La Force G3, in previsione Derby francese sui 1800 metri, ed il Prix Vantaux G3 che porta al Diane G1. 



BetFlag
Avatar utente


orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 6192
FC: 1702Fanta Coin
Reazioni: 487
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#2

Messaggio da orecchielunghe » 08/04/2018 - 8:13

Admin ha scritto:
07/04/2018 - 14:39
Un pizzico d'Italia subito all'apertura dell'Opera del galoppo mondiale
Finalmente siamo arrivati agli sgoccioli di questa tanto attesa apertura. L’ippodromo di Longchamp tornerà ad ospitare cavalli, professionisti ed appassionati, eventi e grandi appuntamenti del galoppo mondiale. Longchamp per i francesi e per gli ippici di tutto il mondo, non è solo un ippodromo, è qualcosa di più: un grande amore che non finisce mai di stupirti.
 “La tribuna è completamente nuova come concetto generale, ha spiegato Olivier Delloye, direttore generale di France Galop. Letteralmente si piega sulla pista ed è un'esperienza davvero sorprendente. Le nostre sale e le strutture di ristorazione sono state progettate e arredate per soddisfare le richieste dei clienti più esigenti. Il ristorante all'ultimo piano, con un rinomato chef, sarà un indirizzo ricercato dai visitatori internazionali. La terrazza all'aperto ha una vista unica tra la Torre Eiffel e il Bois de Boulogne da un lato, la Senna e lo skyline della Defense dall'altro. Longchamp è più piccolo di prima, perché l'Arc Day è una volta all'anno e non volevamo una cattedrale nel deserto che risultasse vuota, anche nei giorni lavorativi. È moderno, ma su scala umana. Vorremmo inoltre che ParisLongchamp diventasse un punto di riferimento a Parigi, un sinonimo di grande divertimento con le corse nel mezzo”.
John Gosden ha annunciato il rientro del campione Cracksman (Frankel) nel Ganay in accordo col proprietario Anthony Oppenheimer, che è stato il proprietario a vincere l'ultimo Arco nel vecchio Longchamp con Golden Horn.  France Galop ha voluto raddoppiare il montepremi del Ganay da €300,000 a €600,000, la cui denominazione completa sarà: “Grand Prix de l'inauguration de ParisLongchamp”. Saranno quattro i convegni che si susseguiranno, prima di vedere Cracksman all’opera. La stagione prevede 34 appuntamenti nell’arco dell'anno. L'inizio è fissato domenica 8 aprile, il 29 sarà il momento del Ganay. Il programma di domenica prevede il Prix D'Harcourt G2, e forse ci sarà Way To Paris, alfiere della scuderia Fert, un pizzico d'Italia subito all'apertura dell'opera del galoppo mondiale. Nello stesso convegno sono previsti: il Prix La Force G3, in previsione Derby francese sui 1800 metri, ed il Prix Vantaux G3 che porta al Diane G1. 

Sono stato al vecchio Longchamp per una riunione di corse, ippodromo vecchio stile di concezione e grandezza abbastanza simile a Capannelle più che a San Siro.
Gli arabi hanno preso in mano il progetto e lo hanno demolito e ricostruito in due anni.
A detta dei costruttori non è stata creata una cosa mastodontica, poichè l'Arc De Triomphe si corre solo una volta all'anno, ma il più possibile elegante e comoda.
se tutto va bene siamo rovinati

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite