È partita la grande stagione in piano in UK e in Irlanda

Qui si parla sul Galoppo in generale, nazionale ed internazionale.. Di tutto tranne del pronostico della giornata odierna, di cui si parla nel topic relativo alla giornata.

Moderatore: Moderatori Galoppo

Rispondi

Autore Argomento

Crivelli

Utente Partecipe
Messaggi: 22
Reazioni: 25
Iscritto il: 15/03/2019 - 10:41

#1

Messaggio da Crivelli » 14/04/2019 - 15:31

Da www.nelrossodelluovo.comÈ partita la grande stagione in piano in UK e in Irlanda
[font](14/04/2019 - 15:22)[/font]torna alla pagina delle news

Londra, 14 Aprile 2019

Faccio una premessa molto chiara: durante la “due giorni” di Newbury, fondamentale per mettere le basi per il resto della stagione, come fondamentale, per gli stessi motivi, sarà la “tre giorni” di Newmarket (da Martedì a Giovedì), non ho visto nessun possibile vincitore o vincitrice delle Ghinee, che si correranno, sempre a Newmarket, Sabato 04 e Domenica 05 Maggio, ma le cose interessanti sono tante, soprattutto in Irlanda.
Nessun progresso sulla “pratica” diritti TV e scommesse per le corse in UK e in Irlanda e nessuna possibilità che i concessionari possano appellarsi al Palinsesto Complementare, perché i tests con l’orrida Sogei finiranno il 26 Maggio, quindi sarà difficile che gli Italiani possano assistere alle Investec Oaks e all’Investec Derby di Epsom, in programma nei giorni 01 e 02 Giugno.
Quello che trovo incredibile è che i concessionari non si consorzino per acquistare i diritti per le Ghinee, per Chester, per York, per le Oaks e per il Derby, non tralasciando le maggiori giornate in Irlanda.
Per non ingolfare le sale corse e la TV e per non far indispettire gli orridi baraccamenti Italici, quelle corse potrebbero essere trasmesse solo on – line, prendendo pari - pari i programmi trasmessi in UK e in Irlanda, evitando commenti e cronache nostrane, evitando l’orrido Totalizzatore Nazionale, “facendo un libro” fair, equo, invitante per la punta, seguendo quanto ho scritto recentemente, sulla percentuale di allibramento cavallo per cavallo (1,8%, max 2,0% perché oggi sono in vena di gentilezze).
Entriamo nel dettaglio delle corse di Newbury e di Naas, quelle che hanno contato anche ai fini futuri e futuri prossimi.
Venerdì 12 Aprile 2019, The West Berkshire Brewery “Newcomers” EBF Maiden Stakes, Class 4, Plus 10 race, m. 1.000 per cavalli di 2 anni, come dice il nome della corsa tutti debuttanti.
Ha vinto Highland Chief (IRE) (m. b. 2016 Gleneagles – Pink Symphony (Montjeu), allevato e di proprietà della Signora Fitriani Hay, moglie di un ricco ex – industriale chimico Inglese, trasferitosi a vivere a Dubai, allenato da Paul Cole, a Whtacombe, Oxfordshire e montato da Raul Da Silva, alla quota di 16/1.
Il cavallo, sia nel pre - parade ring sia nel paddock, si è presentato benissimo: qualità ed equilibrio e fitness.
Primo partente per Gleneagles (IRE (m. b. 2012 Galileo – You’resothrilling (Storm Cat), che fa la monta al Coolmore Stud, Fethard, Co. Tipperary, Irlanda, al tasso di € 30.000.
La madre è una figlia di Storm Cat e Mariah’s Storm, da Rahy, ed è quindi sorella piena di Giant’s Causeway: roba leggera!
Un’osservazione importante, lo sponsor della corsa è un produttore di birra, quindi birra a fiumi, ma spettacolo ippico di primissima.
In Italia, invece, naturalmente, fanno il contrario, spettacoli vari e ippica zero o quasi.
The Mansionbet Maiden Fillies Stakes, Classe 4, Plus 10 race, m. 2.000, per sole femmine di 3 anni.
Ha vinto, molto bene, Star Catcher (GB) (f. b. 2016 Sea The Stars – Lynwood Chase (Horse Chestnut), allevato da Hascombe and Valiant Studs, Cheveley, Newmarket, Suffolk, United Kingdom, e di proprietà del “fabbricatore di diamanti” Signori Anthony E. Oppenheimer, allenato da John Gosden, a Newmarket e montato da Lanfranco Dettori, alla quota di 10/11.
Una nota, anzi tre.
La non accuratezza del Racing Post che ha scritto che la cavalla è stata acquistata alle Aste Tattersalls Foals di Newmarket, nel 2016, da Blandford Bloodstock, per Ghinee 240.000.
La cavalla è stata semplicemente ricomprata dal Signor Oppenheimer sotto mentite spoglie.
Il Signor Oppenheimer ha agganci fortissimi con il Sud Africa, e potete immaginare il perché, così il padre della madre della sua cavalla è Horse Chestnut (SAF) (m. s. 1995 Fort Wood – London Wall (Col Pickering), morto nel suo box nel Febbraio del 2015 causa un attacco di cuore.
Sea The Stars (IRE) (m. b. 2006 Cape Cross – Urban Sea (Miswaki), che fa la monta al Gilltown Stud, Co. Kildare, Irlanda, di proprietà di Sua Altezza l’Aga Khan, al tasso di € 135.000, ha avuto il suo primo vincitore di Gr-1, ieri, a Randwick, Sydney, Australia, con Shraaoh (IRE) (c. b. 2013 la cui madre è Jumooh (Monsun), nella Schweppes Sydney Cup, m. 3.200, alla quota di 11/1.
Il cavallo è allenato da Chris Waller ed è stato montato da Jay Ford.
Sabato 13 Aprile 2019, The Dubai Duty Free Finest Surprise Stakes, Class 1, registered as the John Porter Stakes, Gr-3, m. 2.400, par cavalli di 4 anni e oltre.
Scatto finale ottimo di Marmelo (GB) (m. b. 2013 Duke of Marmalade – Capriolla (In The Wings), allevato da Deepwood Farm Stud, Stubbing, Maidenhead, Berkshire, United Kingdom e di proprietà di The Fairy Story Partnership & Aziz Kheir, allenato da Hughie Morrison, a East Isley, Berkshire, United Kingdom, e montato da Gerald Mosse, alla quota di 7/1.
Da notarsi che il cavallo, lo scorso mese di Novembre, è arrivato secondo nella Lexus Melboune Cup, Gr-1, Handicap, m. 3.200, per cavalli di 3 anni e oltre, montato da Hugh Bowman, alla quota di 11/1.
Sicuramente il cavallo progredirà su distanze più lunghe.
Nelle Dubai Duty Free Stakes, registered as the Fred Darling Stakes, Class 1, Gr-3, m. 1.400, per sole femmine di 3 anni, ha vinto Dandhu (GB) (f. s. 2016 Dandy Man – Poldhu (Cape Cross), allevata dagli eredi di Sir Eric Parker, di proprietà delle Dandhu Partnership, allenata da David Elsworth, a Newmarket, Suffolk, United Kingdom, montata da Gerald Mosse, alla quota di 8/1.
Dandhu è stata acquistata alle aste yearlings di Tattersalls, a Newmarkert, nell’Ottobre del 2017, Libro II, per Ghinee 75.000, dalla Signora Suzanne Roberts.
Non è una cavalla da 1.000 Ghinee, ma avercene!
Passiamo alle Watership Down Stud (di proprietà di Lord & Lady Lloyd Webber, il più grande compositore di musica vivente), Class 1, m. 1.400, per cavalli di soli 3 anni.
Ha vinto, sia pure un po’ a fatica, Mohaather (GB) (m. b. 2016 Showcasing – Roodeye (Inchinor), allevato dalla Signora Johnson – Houghton e di proprietà di Sua Eccellenza lo Sceicco Hamdan bin Rashid Al Maktoum, allenato da Marcus Tregoning, a Whitsbury, Hampshire, United Kingdom, e montato da Jim Crowley, alla quota di 9/2.
Non credo che sia un cavallo da Ghinee perché non credo faccia la distanza del Miglio.
Il cavallo è stato acquistato yearling alle aste di Tattersalls, a Newmarket, nell’Ottobre del 2017, Libro II, per Ghinee 110.000.
È un cavallo di taglia medio – ridotta, con conformazione tipica dello sprinter e la madre è una figlia di Inchinor (GB) (m. s. 1990 Ahonoora – Inchmurrin (Lomond), che correva per i colori di Sir Philip Oppenheimer, padre del Signor Anthony, che lo aveva anche allevato ed era allenato da Roger Charlton, a Beckapmton, Wiltshire, United Kingdom, che a m. 1.500 ha vinto solo un Gruppo 3, perché era un cavallo da m. 1.200 / 1.400.
The Dubai Duty Free Tennis Championship Maiden Stakes, Class 4, plus 10 race, Div 1, m. 1.600, per soli cavalli di 3 anni.
Ha vinto, impressionando, Fox Chairman (IRE) (M. B. Kingman – Starfish (Galileo), allevato da Manister House Stud, a Croom, Co. Limerick, Irlanda, di proprietà di King Power Racing Club Ltd. che ora fa capo ai figli di colui che era il proprietario della squadra di calcio del Leicester, morto in quel tragico incidente con l’elicottero, allenato da Andrew Balding, a Kingsclere, Hampshire, United Kingdom, montato da Silvestre De Sousa, alla quota di 15/8: questo è un cavallo da corse di Gruppo.
Andrew Balding e Silvestre De Sousa al momento sono inarrestabili.
Il cavallo è stato acquistato yearling alle aste di Tattersalls, Newmarket, nell’Ottobre del 2017, da Sackville Donald per Ghinee 450.000.
Nella seconda divisione ha vinto Raise You (IRE) (m. s. 2016 Lope De Vega – Hikari (Galileo), allevato da Brucetown Farms Ltd., a Ardmore, Co. Waterford, Irlanda, di proprietà del Signor J. Palmer – Brown, allenato da Andrew Balding e montato da Oisin Murphy, alla quota di 10/11.
Altro cavallo da corse di Gruppo.
Altro prospetto da corsa di Gruppo è Majestic Dawn (IRE) (m. s. 2016 Dawn Approach – Jolie Chanson (Mount Nelson), allevato da Hall Of Fame Stud Ltd., a Newmarket, Suffolk, United Kingdom, di proprietà dei Signor Green & Norman, allenato da Paul Cole, a Whatcombe, vicino a Lambourn, Berkshire, United Kingdom, montato da David Probert, che, alla quota di 12/1, ha vinto The Dreweatts Maiden Stakes, Class 3, plus 10 race, m. 2.200, per soli cavalli di 3 anni.
Il cavallo è stato acquistato yearling da Ollie Cole alle Aste di Agosto di Doncaster di Goffs nel 2017 per Ghinee 42.000.
Il terreno a Newbury è stato sempre piuttosto pesante.
Dulcis in fundo l’Irlanda.
Sabato 13 Aprile 2019, Naas, terreno piuttosto attaccaticcio, Irish Stallion Farms EBF Race, plus 10 race, m. 1.000, per cavalli di 2 anni.
Canter di salute di Monarch Of Egypt (USA) (m. b. 2017 American Pharoah Up (Galileo), allevato da Ran Jan Racing Inc. in Kentucky, acquistato alle aste yearlings di Keeneland, nel Settembre del 2018 dal Signor M. V. O’Brien e da White Birch Stud per USD $ 750.000, che porta i colori del Signor Peter Brant (White Birch Stud), con la comproprietà della Signora John Magnier, del Signor Michael Tabor e del Signor Derrick Smith, allenato da Aidan O’Brien, a Ballydoyle, Co. Tipperary, Irlanda e montato da Ryan Moore, alla quota di 9/10.
Primo partente, in assoluto, per un prodotto del vincitore della Triplice Corona Americana American Pharoah (USA) (m. b. 2012 Pioneerofthenile – Littleprincessemma (Yankee Gentleman che è un figlio di Storm Cat).
Dal punto di vista della scommessa Monarch Of Egypt era la più grossa certezza del secolo.
Era impossibile che il Gruppo Coolmore e il Signor Peter Brant presentassero, nel mezzo della stagione di monta, un figlio di American Pharoah che non vinceva: avrebbero “ucciso” lo stallone nel mezzo della stagione di monta.
American Pharoah fa la monta all’Ashford Stud, Versailles, Kentucky, al tasso di USD $ 110.000.
Gli allevatori di Monarch Of Egypt sono gli stessi che hanno allevato anche Roaring Lion (USA) (m. gr. 2015 Kitten’s Joy – Vionnet (Street Sense) che, incredibilmente, è stato nominato Cartier Horse of the Year nel 2018, battendo, ripeto, incredibilmente, Enable (GB) (Nathaniel).
È stata, quasi certamente, una decisione politica per premiare il Qatar che investe somme enormi nell’ippica Inglese e anche Francese.
Monarch Of Egypt è il terzo prodotto di Up (IRE) (f. b. 2009 Galileo – Halland Park (Spectrum) e questa fattrice è stata acquistata da Ran Jan Racing Ltd, alle aste di Keeneland, nel Gennaio del 2015, per USD $ 2.200.000.
Up ha vinto le Blandford Stakes, Gr-2, a 2 anni ed è stata seconda di Beauty Parlour (GB) (f. b. Deep Impact – Bastet (Giant’s Causeway), nelle Ghinee Francesi.
I corsi e ricorsi della storia.
Il Signor Peter Brant è anche il fortunato proprietario di Blow Out (GB) (f. b. 2016 Dansili – Beauty Parlour), sicuramente una cavalla da Gr-1 in America, che è stata pagata € 450.000, da foal, alle aste di Goffs nel Novembre del 2016.
Monarch Of Egypt farà ancora una corsa prima di prendere l’aereo per il Royal Ascot: prepariamo la fresca.
Ottimo rientro di Magical (GB) (f. b. 2015 Galileo – Halfway To Heaven (Pivotal), allevata da Orpendale, Chelston & Wynatt, una delle tante sigle del Gruppo Coolmore, di proprietà del Signor Derrick Smith, della Signora John Magnier e del Signor Michael Tabor, nelle Alleged Stakes, Gr-3, m. 2.000, per cavalli di 4 anni e oltre, allenata da Aidan O’Brien e montata da Ryan Moore, alla quota di pari.
Ora la cavalla potrebbe correre il Prix Ganay.
Attenzione: in Irlanda c’è stato un Inverno fantastico e i cavalli di Aidan O’Brien sono più pronti del solito all’inizio della stagione.
Di carne al fuoco ve ne ho messa abbastanza.
Stay with us.

Carlo Zuccoli
1 Immagine



Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite