Prix Maurice de Gheest - Deauville 9.8.20

Qui si parla sul Galoppo in generale, nazionale ed internazionale.. Di tutto tranne del pronostico della giornata odierna, di cui si parla nel topic relativo alla giornata.

Moderatore: Moderatori Galoppo

Rispondi
Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 17902
FC: 710Fanta Coin
Messaggi/giorno: 18,96
Reazioni: 4537
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#1

Messaggio da orecchielunghe » 01/08/2020 - 10:11

La seconda corsa di gruppo 1 del meeting Lucièn Barriere di Deauville è il LARC PRIX MAURICE DE GHEEST, per cavalli di 3 anni ed oltre sull'insolita distanza dei 1300 metri in pista dritta, con un montepremi di € 230.000.

I rimasti iscritti sono 27, con alcuni nomi altisonanti, ma per avere il campo partenti definitivo dovremo attendere il 7 agosto, dopodichè verrà pubblicata la guida runner-by-runner, seguita da pronostici, commenti e video.

Nella stessa giornata, verrà disputato anche il PRIX VALPARAISO SPORTING CLUB - PRIX DE REUX (Gr 3) per cavalli di 4 anni ed oltre sulla distanza dei 2500 metri, con un montepremi di € 56.000.

Rivediamo la vittoria di Advertise (Martyn Meade/Frankie Dettori) nell'edizione 2019 del De Gheest.

 
1 Immagine


se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


pacman

Moderatore
Messaggi: 3088
FC: 1040Fanta Coin
Messaggi/giorno: 4,88
Reazioni: 2453
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#2

Messaggio da pacman » 08/08/2020 - 11:18

Dopo un periodo di vacanza torno insieme a voi, amici, e vorrei spendere due parole su una corsa che spesso ha visto imporsi campioni veri - soprattutto velocisti, ma non solo - sull'anomala distanza dei 1300 metri.

I tre successi (in entrambi i casi consecutivi) di Marchand D'Or e Davy Bonilla e Moonlight Cloud e Thierry Jarnet hanno reso questi binomi l'icona della corsa, ma bisogna dire che tra i jockeys comandano Lester Piggott e Gerald Mossè con 4 vittorie cadauno.

Earthlight ha piuttosto impressionato al rientro, battendo comunque poca roba, ma siamo sicuri che non debba temere il compagno di colori Space Blues che a Goodwood sembra aver raggiunto l'apice della forma e sui 6 furlongs e mezzo potrebbe essere leggermente favorito? A 5/1 non è giocato male...
Golden Horde un bel nome per il gioco dei piazzati, poi tra le sorprese possono inserirsi Spinning Memories sull'annunciato terreno morbido (occhio a questo soggetto: sta scalando benissimo le categorie, ha Soumì in sella e sembra essere uno dei migliori sui terreni allentati) e darei un'ultima chance anche a Wooded che nel Prix Jean Prat non è andato poi così male.
1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 17902
FC: 710Fanta Coin
Messaggi/giorno: 18,96
Reazioni: 4537
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#3

Messaggio da orecchielunghe » 08/08/2020 - 21:20

Siamo alla vigilia del Larc Prix Maurice de Gheest (Gr 1), che ha richiamato al via 11 cavalli di 3 anni ed oltre sull'insolita distanza del 1300 metri in pista dritta.

https://www.geny.com/partants-pmu/2020- ... t_c1161433

Ecco la descrizione più approfondita dei singoli partecipanti:

RONCEY
Nonostante i sei anni, ha corso poco in carriera, solo 20 uscite (ha saltato tutto il 2018), ma con una strike rate altissima di 11 vittorie, oltre a quattro piazzamenti. Parliamo però di un soggetto che non ha mai corso nemmeno una listed race, ed ora, quasi come premio alla carriera, debutta direttamente in pattern company ai massimi livelli. Distanza perfetta (C&D winner nel lontano 2017), viene da sei podi consecutivi incluse quattro vittorie, ma pur avendo il tifo di molti francesi, penso che trovi una compagnia fuori portata. Ha corso sia nelle prime posizioni che in gruppo.

SPACE BLUES
Reduce da tre successi a seguire, l'allievo di Charles Appleby torna in pista dopo la vittoria nelle Lennox Stakes (Gr 2) di Goodwood. L'anno scorso era stato secondo delle Jersey Stakes (Gr 2) del Royal Ascot e del Prix Jean Prat (Gr 1) su questa pista, oltre al terzo posto nell'edizione 2019 di questa corsa davanti a Spinning Memories, forse anticipando lo spunto, mentre i due che l'avevano battuto sono assenti nel 2020. Corre al coperto in posizione centrale o di retroguardia del suo treno, a Goodwood ha dato spettacolo e non potrà essere che tra i principali protagonisti della corsa.

HELLO YOUMZAIN
Torna in Francia a distanza di due anni, dopo la vittoria nel Critérium de Maisons-Laffitte (Gr 2). Percorso da star, con sole cinque corse di alto livello nel 2019, con i successi nella Sprint Cup (Gr 1) e nelle Sandy Lane Stakes (Gr 2) di Haydock Park, ed il terzo posto nella Commonwealth Cup (Gr 1) del Royal Ascot. Tornato alla grande nel 2020 con la vittoria nelle Diamond Jubilee Stakes (Gr 1) del Royal Ascot, ha deluso all'ultima nella July Cup (Gr 1) di Newmarket arrivando quinto, ma si potrà senz'altro rifare. Soggetto che corre al comando, ha affrontato percorsi selettivi quasi sempre sui 1200 metri, e penso possa tenere anche i 1300 sul selettivo tracciato, ma non impossibile, di Deauville. Big player.

BATWAN
Dopo i risultati alterni sul miglio nella seconda parte della stagione dei tre anni, è stato impostato sulla velocità pura, con buoni risultati. E' stato fermo un anno tra il Prix de Saint-Georges (Gr 3) 2019 e 2020, secondo l'anno scorso e primo quest'anno, per poi deludere nelle due prove successive.
La distanza sembra diventata lunga, la forma non è al massimo ed il livello generale non è mai stato così alto nemmeno nella prima parte della carriera, quindi lo confino tra gli outsiders. Parte bene e corre tra i primi, ma temo che presto perderà terreno.

SPINNING MEMORIES
Quarta dell'edizione 2019 di questa corsa, viene da due vittorie a seguire, l'ultima in gruppo 3, con le quali ha preparato a dovere questo impegno. A segno ancora in gruppo 3 ad ottobre 2019, aveva fallito a livello superiore, ma mantiene comunque buone possibilità. Corre nascosta all'attesa e produce un ottimo finale.

WOODED
Sei corse in carriera con due vittorie (tra cui un gruppo 3), due secondi posti (uno in gruppo 3), un terzo (ancora in gruppo 3) ed un quarto (Prix Jean Prat Gr 1, il 12 luglio dietro Lope Y Fernandez, presente qui). Corre in testa o tra i primi, ma le quasi tre lunghezze prese da Lope Y Fernandez sembrano chiuderlo, oltre al fatto che trova anziani assai pericolosi. Pur essendo un soggetto molto positivo, penso sia da gruppi inferiori e per questa corsa lo lascio fuori.

GOLDEN HORDE
Sempre impiegato sui 1200 metri, ha ottenuto risultati di spicco con vittorie molto importanti. Nell'unica sortita in Francia è stato terzo di Earthlight nel Prix Morny (Gr 1) 2019, per il resto, solo per citare le vittorie, ha riportato le Richmond Stakes (Gr 2) 2019 di Goodwood e la Commonwealth Cup (Gr 1) 2020, prima del terzo posto all'ultima nella July Cup (Gr 1) di Newmarket. Soggetto che corre al comando del suo treno, è senz'altro da inserire tra i papabili, anche se la sconfitta ad opera di Earthlight l'anno scorso è uno stop teorico alle sue ambizioni di vittoria, e con la sua tattica d'avanguardia potrebbe essere preda degli attendisti.  

LOPE Y FERNANDEZ
Inviato di punta del Coolmore, è un soggetto abbastanza alterno ma capace di ottime performances. All'inizio della carriera si era trovato Pinatubo sulla sua strada per ben due volte, subendolo, per poi trovare un altro missile come Earthlight nelle Middle Park Stakes (Gr 1), finendo al sesto posto battuto anche da Golden Horde. Ha affrontato le Irish 2000 Guineas (Gr 1) 2020 conquistando un buon terzo posto, ma ha nettamente fallito da favorito la Commonwealth Cup (Gr 1) 2020 vinta da Golden Horde. All'ultima saggia la pista di Deauville, trovandosi per l'ennesima volta la strada sbarrata da Pinatubo, chiudendo al secondo posto il Prix Jean Prat (Gr 1). Lo considero il “black horse” della corsa, anche se credo che contro gli anziani sarà dura. La distanza più breve rispetto al miglio lo favorirà senz'altro, pur essendo un soggetto che agisce di rimessa dalle retrovie. Essendo capace di tutto e di niente, potrebbe anche essere la sorpresa della corsa, pur essendo chiuso teoricamente da almeno due avversari. Ci penso su.

WICHITA
La monta di Frankie nobilita il tentativo di quest'altro coolmoriano, che accorcia il viaggio dopo aver cominciato la carriera sui 7 furlongs, affrontati quattro volte prima di passare per tre volte al miglio. Ha all'attivo diversi piazzamenti ad alto livello (3° Dewhurst Stakes Gr 1 2019, 2° 2000 Guineas Gr 1 2020, 3° St. James's Palace Stakes Gr 1 2020), ma l'ultima nelle Sussex Stakes (Gr 1) è andata male, Sembra sempre che gli manchi qualcosa nel finale, lo vedo più piazzato che vincente. Corre in gruppo, anche allo scoperto all'esterno.

EARTHLIGHT
Grande speranza francese, imbattuto in sei corse tra cui le Middle Park Stakes (Gr 1) ed il Prix Morny (Gr 1), è tornato alle competizioni dopo Newmarket con un successo senza forzare in listed sulla pista dritta di Deauville, mirando da tempo questa corsa. Dopo il debutto sui 1100 metri, ha sempre corso a 1200, anche se qualche piccolo dubbio sulla sua tenuta a 1300 mi sovviene. Corre a traino dei primi, ma è capitato che abbia ceduto qualcosina nel finale pur vincendo. Sarà molto probabilmente il favorito, ma per decidere se appoggiarlo o meno preferisco attendere le quote, non dimenticando che ha corso sempre contro i coetanei.

RESHABAR
Poche speranze per questo tre anni, vincitore a maggio di una condizionata, ha fallito a livello superiore, finendo np sia nella Poule d'Essai des Poulains (Gr 1) che successivamente in listed. Accorcia a 1300 metri dopo aver preso parte a diverse corse sul miglio, a parte il debutto sui 1400. Se non perde la partenza, come già capitato, dovrebbe correre nelle prime posizioni, anche se la sua velocità da miler potrebbe non permetterglielo, anche in presenza di altri partitori. Outsider.

A domani per i pronostici, sperando che la guida abbia aiutato i lettori nella propria scelta,

 
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 17902
FC: 710Fanta Coin
Messaggi/giorno: 18,96
Reazioni: 4537
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#4

Messaggio da orecchielunghe » 09/08/2020 - 2:05

Ecco i pronostici per i due gruppi di Deauville del 9 agosto:

LARC PRIX MAURICE DE GHEEST (Gr 1)

corsa presentata al messaggio # 3
 
Provo con l'ospite britannica Space Blues, sulla scorta dell'ultima vittoria di Goodwood.

PRIX VALPARAISO SPORTING CLUB - PRIX DE REUX (Gr 3)
 
Il lungo viaggio potrebbe favorire le chances di Sublimis, pur battuto alla penultima da Styledargent, quando aveva ottenuto un secondo posto a Lyon in listed race. Solo terzo all'ultima, come al solito ha tardato a mettersi sulle gambe, dimostrando caratteristiche da stayer. I 2500 metri sono forse ancora brevi, ma un tentativo lo faccio. Corre in gruppo, solitamente dietro i primi.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 17902
FC: 710Fanta Coin
Messaggi/giorno: 18,96
Reazioni: 4537
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#5

Messaggio da orecchielunghe » 09/08/2020 - 20:34

La "mia" Space Blues (Charles Appleby/William Buick, 5,40) vince il Prix Maurice De Gheest, che dopo corso in terza linea allo steccato, ha allungato per raggiungere i primi a 100 metri dal palo ed imporsi su Hello Youmzain, come sempre subito davanti, che ha dovuto cedere dopo lotta al vincitore, riuscendo comunque a mantenere il secondo posto davanti a Lope Y Fernandez.


Nel Prix de Reux, vittoria di Skyward (Fabrice Chappet/Stéphane Pasquier, 7,10), autore di un buon finale a centro pista dopo aver seguito i primi, davanti al "mio" Sublimis, quinto di fronte, e nonostante fosse stato preso in velocità, è riuscito nel finale ad agguantare il secondo posto ai danni di Styledargent.

  
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


pacman

Moderatore
Messaggi: 3088
FC: 1040Fanta Coin
Messaggi/giorno: 4,88
Reazioni: 2453
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#6

Messaggio da pacman » 09/08/2020 - 23:15

Meno male che sono tornato giusto in tempo sul Forum, non potevo lasciare ad orecchielunghe tutta la scena per la affermazione della "nostra" Space Blues :huaha:

Adattabilità alla distanza e forma al diapason a mio avviso le hanno permesso di fare la differenza.
1 Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Ora in questa categoria: Nessuno e 3 ospiti