A partire dal 1 Aprile la Fanta Ippica subirà un cambiamento.. Vai sul Regolamento per vedere la nuova formula

R.I.P. Roman

Qui si parla sul Galoppo in generale, nazionale ed internazionale.. Di tutto tranne del pronostico della giornata odierna, di cui si parla nel topic relativo alla giornata.

Moderatore: Moderatori Galoppo

Rispondi
Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 8674
FC: 1041Fanta Coin
Reazioni: 1380
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#1

Messaggio da orecchielunghe » 02/03/2019 - 20:06

Si allunga purtroppo la lista degli infortuni fatali in pista, con l'ennesimo incidente mortale in una corsa ad ostacoli, in questo caso nel pericoloso e difficile steeple-chase.

A farne le spese è stato Roman, che alla 4° corsa di Treviso, a quanto mi viene riferito, ha anticipato un salto, e le conseguenze sono state fatali.

Personalmente rispetto gli appassionati della specialità ostacoli, una vera passione soprattutto oltremanica e nei paesi dell'est europeo, da dove provengono molti dei fantini in azione in Italia, ma in queste condizioni di sicurezza non condividerò mai questa passione.

Non è comunque il caso di strumentalizzare in questa sede il sacrificio di un cavallo, mi limito a piangerne il decesso, dopo quello in settimana di un mio pupillo, Brundtland, che ha subito un infortunio irreversibile a Meydan, questa volta in una corsa in piano.

R.I.P. Roman.

 
2 Immagine 1 Immagine


se tutto va bene siamo rovinati

BetFlag


pacman

Moderatore
Messaggi: 1055
FC: 1456Fanta Coin
Reazioni: 699
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#2

Messaggio da pacman » 02/03/2019 - 21:46

Purtroppo ho avuto modo di vedere la caduta del povero Roman, il quale mentre conduceva la corsa ha anticipato un salto su una siepe non trovando l'appoggio in fase di atterraggio e cadendo così rovinosamente. Sin da subito la scena è sembrata drammatica e nel successivo giro finale della corsa si vedeva il povero animale rimasto a terra dopo l'infortunio.

 



Markus

Utente Fedele
Messaggi: 56
FC: 1Fanta Coin
Reazioni: 41
Iscritto il: 03/12/2018 - 9:33

#3

Messaggio da Markus » 10/03/2019 - 14:59

Dopo la morte a Treviso anche di Moorhouse Lady spero che non faranno più corse ad ostacoli in sto campo di patate!!
1 Immagine 2 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 8674
FC: 1041Fanta Coin
Reazioni: 1380
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#4

Messaggio da orecchielunghe » 10/03/2019 - 15:05

Markus ha scritto:
10/03/2019 - 14:59
Dopo la morte a Treviso anche di Moorhouse Lady spero che non faranno più corse ad ostacoli in sto campo di patate!!

Non sapevo della tragedia, non seguo gli ostacoli. Le patate di Treviso sono pericolose anche per le corse in piano, e per fortuna che non ha piovuto, altrimenti ci coltivavi anche il riso.
1 Immagine 1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 8674
FC: 1041Fanta Coin
Reazioni: 1380
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#5

Messaggio da orecchielunghe » 12/03/2019 - 18:58

Senza sapere nulla, avevo scritto che la pista di Treviso era pericolosa per qualsiasi competizione di galoppo... ebbene, oltre a Moorhouse Lady, deceduta in pista in corsa siepi, c'è stato anche l'incidente fatale per Finger Cross, durante una corsa in piano.

Mi risulta che, opportunamente, Federico De Paola ha ritirato la sua Mariette dopo aver constatato le condizioni della pista di Treviso.

Vediamo se per la prossima riunione si potrà sperare in una manutenzione della pista tale da permettere di correre senza rischi dovuti alle condizioni pessime del terreno.
2 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 3664
FC: 282Fanta Coin
Reazioni: 1262
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#6

Messaggio da Viking » 12/03/2019 - 19:16

Spero che se le condizioni di pista non siano perfette tutti si rifiutino di scendere in pista......mi sembra che le tragedie nell'ultimo periodo siano state davvero troppe..... :(
1 Immagine 1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 8674
FC: 1041Fanta Coin
Reazioni: 1380
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#7

Messaggio da orecchielunghe » 12/03/2019 - 19:19

Viking ha scritto:
12/03/2019 - 19:16
Spero che se le condizioni di pista non siano perfette tutti si rifiutino di scendere in pista......mi sembra che le tragedie nell'ultimo periodo siano state davvero troppe..... :(

l'inverno scorso a Varese le condizioni della pista in sabbia erano terribili... sassi, poca sabbia ecc ecc... uno o due allenatori erano contrari a correre, gli altri invece insistettero per correre lasciandoli soli... diamo la colpa a chi si intasca fior di soldi per fare manutenzione ORDINARIA e restituisce piste da cimitero assicurato... ma diamola anche agli operatori, che invece di mettersi uniti contro, subiscono... tanto mica capiterà per forza a loro... >:(
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati



manzotin

Utente Dipendente
Messaggi: 384
Reazioni: 280
Iscritto il: 08/12/2018 - 18:59

#8

Messaggio da manzotin » 12/03/2019 - 19:20

Treviso trotto .

Se non ci sono soldi per mantenere baracche o baracconi che servono solo per succhiare soldi... meglio chiuderli che andare avanti con l'agonia.
2 Immagine
Ultima modifica di manzotin il 12/03/2019 - 19:21, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 3664
FC: 282Fanta Coin
Reazioni: 1262
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#9

Messaggio da Viking » 12/03/2019 - 19:21

La solita storia , mai una volta che siano tutti d'accordo , neanche quando c'è in gioco la sicurezza..... :nooo: :nooo: :nooo: :nooo: :nooo:



pacman

Moderatore
Messaggi: 1055
FC: 1456Fanta Coin
Reazioni: 699
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#10

Messaggio da pacman » 12/03/2019 - 19:24

Anche qui, come in tante altre situazioni, basterebbe copiare.

A Santa Anita, negli Stati Uniti, nel giro di poco tempo si è verificato un numero altissimo di incidenti che ha compromesso la carriera - ed in molti casi purtroppo anche la vita - dei nostri amici cavalli. Risultato? Ippodromo chiuso, verifiche e sistemazioni del caso e solo al termine di ciò è stato dato il via libera per la ripresa delle corse.

A Treviso si vede anche dalla tv come il terreno attualmente sia sofferente, erba disomogenea e sinceramente non so se sono presenti anche buche o detriti vari, almeno questo spero vivamente di no ma spero altrettanto calorosamente che prima di ospitare nuovamente corse al galoppo vengano fatti i necessari controlli ed adeguamenti.

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 8674
FC: 1041Fanta Coin
Reazioni: 1380
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#11

Messaggio da orecchielunghe » 12/03/2019 - 19:24

manzotin ha scritto:
12/03/2019 - 19:20
Treviso trotto .

Se non ci sono soldi per mantenere baracche o baracconi che servono solo per secchiare soldi... meglio chiuderli che andare avanti con l'agonia.



intendi dire che a Treviso dovrebbe esserci solo il trotto? Sono d'accordo con te. Ti dirò un'altra cosa... i cavalli da trotto sono molto meno soggetti a spavento... intendo proprio che si spaventano molto meno dei purosangue per un animale che passa, un uomo, un'automobile ecc ecc... ebbene, a Treviso la struttura è per trottatori, adattata ai purosangue, con i box di transito in posizione impensabile per i purosangue che si vedono passare davanti i cavalli che corrono... robe da denuncia penale. E questo è ovviamente l'ultimo dei problemi.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 8674
FC: 1041Fanta Coin
Reazioni: 1380
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#12

Messaggio da orecchielunghe » 12/03/2019 - 19:26

pacman ha scritto:
12/03/2019 - 19:24
Anche qui, come in tante altre situazioni, basterebbe copiare.

A Santa Anita, negli Stati Uniti, nel giro di poco tempo si è verificato un numero altissimo di incidenti che ha compromesso la carriera - ed in molti casi purtroppo anche la vita - dei nostri amici cavalli. Risultato? Ippodromo chiuso, verifiche e sistemazioni del caso e solo al termine di ciò è stato dato il via libera per la ripresa delle corse.

A Treviso si vede anche dalla tv come il terreno attualmente sia sofferente, erba disomogenea e sinceramente non so se sono presenti anche buche o detriti vari, almeno questo spero vivamente di no ma spero altrettanto calorosamente che prima di ospitare nuovamente corse al galoppo vengano fatti i necessari controlli ed adeguamenti.

Su Santa Anita, permettimi di essere di un'idea un po' diversa.
Da quando ne so, i proprietari o gestori della struttura hanno cercato di difendere la propria pista ad ogni costo, cedendo mi pare al diciannovesimo decesso in pochi mesi. Non fosse stato per spinte esterne, altri cavalli sarebbero deceduti sul campo. Ora vediamo cosa succederà in futuro.
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati



pacman

Moderatore
Messaggi: 1055
FC: 1456Fanta Coin
Reazioni: 699
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#13

Messaggio da pacman » 12/03/2019 - 19:27

E comunque, se ci pensate bene, il numero degli ippodromi che ospita allo stesso tempo sia galoppo che trotto aumenta sempre più: Siracusa, Casarano, Napoli, Roma, Follonica, senza dimenticare Albenga e SS Cosma e Damiano che fino a qualche anno fa erano parte della lista...
1 Immagine



pacman

Moderatore
Messaggi: 1055
FC: 1456Fanta Coin
Reazioni: 699
Iscritto il: 17/11/2018 - 14:43

#14

Messaggio da pacman » 12/03/2019 - 19:42

orecchielunghe ha scritto:
12/03/2019 - 19:26
Su Santa Anita, permettimi di essere di un'idea un po' diversa.
Da quando ne so, i proprietari o gestori della struttura hanno cercato di difendere la propria pista ad ogni costo, cedendo mi pare al diciannovesimo decesso in pochi mesi. Non fosse stato per spinte esterne, altri cavalli sarebbero deceduti sul campo. Ora vediamo cosa succederà in futuro.

Non conoscevo la notizia in maniera completa, e faccio mea culpa per averla fornita in maniera parzialmente errata.

La difesa della pista forse deriva anche dal prestigio che ricopre, ha organizzato tantissime edizioni della Breeders' Cup e di altre corse di livello mondiale, ma io sono dell'idea che - sia a Treviso, Santa Anita o qualsiasi tracciato del globo - debba essere in primis garantita l'incolumità di cavalli ed addetti ai lavori.
1 Immagine



manzotin

Utente Dipendente
Messaggi: 384
Reazioni: 280
Iscritto il: 08/12/2018 - 18:59

#15

Messaggio da manzotin » 12/03/2019 - 20:00

L'unica piazza che può reggere due ippodromi è Milano. Le altre piazze devono scegliere. Dispiace per cavalli proprietari fantini addetti ai lavori che rischiano di rimanere senza lavoro ma in Italia dobbiamo arrivare ad avere massimo 10 ippodromi

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite