St. Leger (Doncaster) 15.9.18

Qui si parla sul Galoppo in generale, nazionale ed internazionale.. Di tutto tranne del pronostico della giornata odierna, di cui si parla nel topic relativo alla giornata.
Rispondi
Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 5784
FC: 996Fanta Coin
Reazioni: 352
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#1

Messaggio da orecchielunghe » 12/09/2018 - 18:03

A conclusione del meeting di Doncaster, che ha avuto inizio oggi e proseguirà per quattro giorni fino a sabato 15 settembre, verranno disputate le William Hill St. Leger Stakes, gruppo 1, per cavalli di 3 anni ed oltre sui 2800 metri.

Durante il meeting avranno luogo altre corse molto interessanti, con diversi gruppi 2 tra le altre.

Il montepremi del St. Leger sarà di £ 500.000, al momento sono in 10 i rimasti iscritti alla corsa.

In settimana proporremo il campo partenti definitivo con l'assegnazione delle monte, la descrizione dei partecipanti e le quote.

Nel 2017 la vittoria andò a favore di Capri, per la connection Aidan O'Brien/Ryan Moore. Ecco il video della passata edizione.



se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 5784
FC: 996Fanta Coin
Reazioni: 352
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#2

Messaggio da orecchielunghe » 14/09/2018 - 10:22

Sono stati dichiarati i partenti ed assegnate le monte delle William Hill St. Leger Stakes, al via sabato 15 settembre alle 16,35 ora italiana.

La competizione ha raccolto i seguenti 12 soggetti, dopo le supplementazioni (rettifico che la corsa è riservata a cavalli di 3 anni e si svolge sui 2900 metri):
 
1 - Dee Ex Bee - 57,5 (M. Johnston/S. De Sousa) 16-1
2 - Kew Gardens - 57, (A. O'Brien/R. Moore) 9-4
3 - Loxley - 57,5 (C. Appleby/J. Doyle) 11-1
4 - Nelson - 57,5 (A. O'Brien/M. Hussey) 66-1
5 - Old Persian - 57,5 (C. Appleby/W. Buick) 8-1
6 - Proschema - 57,5 (T. Dascombe/R. Kingscote) 66-1
7 - Raymond Tusk - 57,5 (R. Hannon/A. Atzeni) 20-1
8 - Southern France - 57,5 (A. O'Brien/S. Heffernan) 14-1
9 - The Pentagon - 57,5 (A. O'Brien/W. Lordan) 33-1
10 - Zabriskie - 57,5 (A. O'Brien/J. Crowley) 100-1
11 - Lah Ti Dar - 56 (J. Gosden/L. Dettori) 15-8
12 - Maid Up - 56 (A. Balding/R. Hornby) 25-1
 
Ed ora una valutazione dettagliata di ogni singolo cavallo:
 
DEE EX BEE
E' apparso come un cavallo da St. Leger per la maggior parte della stagione, specialmente in occasione del secondo posto nel Derby di Epsom (gr. 1) a giugno. Il problema è che nelle tre successive prove non è riuscito a ripetersi, anche quando il livello è sceso con le Gordon Stakes.
Il terreno più scorrevole dovrebbe essere a suo favore, comunque resta senza vittorie nell'anno e con poche chances a disposizione.
 
KEW GARDENS
Pare abbia avuto in regalo il Gran Prix De Paris (gr. 1), specialmente a seguito della mancata conferma di Dee Ex Bee dopo l'ottimo Derby di Epsom, ma è salito nelle valutazioni dopo il bellissimo terzo posto nelle Grat Voltigeur (gr. 2) di York vinte da Old Persian (con 2 libbre di vantaggio per quest'ultimo).
Vanta una significativa vittoria sulla distanza nel Queen's Vase (gr. 2) e va considerato come uno dei favoriti.
 
LOXLEY
Lontano dai riflettori inglesi ed attivo in Francia dove ha disputato le ultime due corse, ha battuto il compagno di training Raymond Tusk prima di un buon secondo posto in gruppo 3. Importante e significativo il successo in gruppo 2 a Deauville, davanti ad un navigato anziano come Salouen. Sembra aver ritrovato la via della vittoria, qualche dubbio sulla consistenza delle linee francesi.

NELSON
Molto probabilmente dedito alla causa di Kew Gardens, con ruolo da battistrada e senza molte chances singole. Ultima vittoria ad aprile in gruppo 3, con l'unico altro risultato di un certo rilievo in gruppo 2 al Royal Ascot dove è terzo nel Queen's Vase dietro Kew Gardens e Southern France.

OLD PERSIAN
Speranze, che probabilmente verranno soddisfatte, di trovare un terreno buono. Grande stagione per lui, con quattro vittorie incluse le King Edward VII di gruppo 2 del Royal Ascot e l'altro gruppo 2 di York, dove si è imposto nelle Great Voltigeur Stakes. Ha fallito la corsa più difficile, l'Irish Derby (gr. 1). Non sembra essere un grosso problema l'allungamento della distanza, nonostante la sorellastra Chapelli sia una sprinter, quindi può essere al palo anche per la vittoria.

PROSCHEMA
La genealogia non suggeriva che diventasse uno stayer, ma si è comportato discretamente a livello di handicap qualitativi per fondisti. L'ultima vittoria risale ad una classe 3 di aprile, mentre nelle ultime due ad agosto dopo un paio di mesi di stop, ha ottenuto piazzamenti marginali in handicap di classe 2. Ora l'asticella è posta molto più in alto, dovesse piovere potrebbe accampare qualche pretesa in più, ma sembra comunque fuori dai giochi a questi livelli.

RAYMOND TUSK
Dopo ottimi risultati in corse minori, ha affrontato direttamente il salto in gruppo 1 nelle Coral Eclipse di Sandown, finendo però nelle retrovie. Successivamente vincitore di listed race in Scozia, ha perso tragicamente in gruppo 3 a Newbury giungendo secondo, ma anche in caso di vittoria, il titolo sembrerebbe non sufficiente per garantirgli chances importanti a questo livello.

SOUTHERN FRANCE
Primo tentativo a livello di gruppo 1, dopo due vittorie e due secondi posti sempre salendo di categoria, fino al posto d'onore nelle Queen's Vase del Royal Ascot a 4 lunghezze e mezza dal vincitore Kew Gardens. Rientrato al Curragh con un quarto posto in gruppo 3 dopo più di due mesi di stop, può ancora migliorare nelle mani di Seamie Heffernan.

THE PENTAGON
Altro coolmoriano relativamente poco impegnato in pista nell'annata, manca dal gradino più alto del podio da luglio 2017 in gruppo 3. Successivamente sempre impegnato in pattern race, terzo l'anno scorso in gruppo 1 nelle Racing Post Trophy Stakes, ancora due volte terzo in gruppo 3 in Irlanda, viene da tre prove tra gruppi 1 e 2 senza andare al di là del quinto posto. Sembra essere più che altro un gregario nello squadrone di Aidan O'Brien.

ZABRISKIE
Scusato per il risultato negativo nel Derby di Epsom in una corsa venuta davvero male, ha comunque mostrato pochissimo nelle altre prove, al massimo terzo in gruppo 2 a York. Direi che possiamo escluderlo.

LAH TI DAR
Favorita della corsa, ha dimostrato di essere una potenziale superstar pur avendo saltato la stagione classica. Il suo interprete Frankie Dettori ha dichiarato che questa corsa è l'obiettivo della stagione. Il fatto che sia stata scelta questa corsa invece del Vermeille di domenica a Longchamp in ottica Arc De Triomphe, lascia pensare che la fiducia nel soggetto sia davvero tanta, oppure il team di allenamento non la ritiene ancora pronta al confronto con gli anziani ad alto livello, ma in caso di buon risultato, potrebbe essere una big player in ottica Arc De Triomphe. Anche se a York non ha dimostrato problemi di tenuta, qualche dubbio sull'effettiva predisposizione alla lunga distanza nasce dal fatto che la famiglia non sembra particolarmente orientata verso il fondo.

MAID UP
Supplementata per 50.000 sterline, la fiducia in Andrew Balding è tanta, avendola praticamente sempre inserita nel giusto contesto al momento giusto. Mai fuori dai primi tre nel 2018, quattro vittorie ed un secondo posto nelle ultime cinque uscite, deve ancora provare la categoria ai massimi livelli. Finora l'alloro più importante è stato per due volte in gruppo 3, con il secondo posto nelle Lillie Langtry Stakes di gruppo 2. Non da escludere completamente in ottica piazzamento.

Completata l'analisi, domattina nella sezione pronostici e risultati galoppo internazionale troverete le quote ed il pronostico della corsa.





 
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 5784
FC: 996Fanta Coin
Reazioni: 352
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#3

Messaggio da orecchielunghe » 15/09/2018 - 19:57

Trionfo di Kew Gardens nel St. Leger, davanti a Lah Ti Dar ed a Southern France.
Riuscita la tattica del Coolmore, con Nelson al comando e Kew Gardens a centro gruppo, mentre Lah Ti Dar restava in coda.
In retta, prova per primo Old Persian ma esaurisce lo spunto in fretta, partono i Coolmore ed è Kew Gardens a prendere la meglio, mentre Lah Ti Dar prova il recuperone, ma solo per il secondo posto davanti a Southern France.

Ecco il video della bellissima corsa.

se tutto va bene siamo rovinati

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite