Rinnovamento dell'ippica

Quì potrete discutere di tutti gli argomenti che non sono presenti nelle altre categorie del forum.
Rispondi

Autore Argomento

Trinity

Utente Guru
Messaggi: 534
Messaggi/giorno: 2,14
Reazioni: 542
Iscritto il: 06/12/2019 - 13:58

#1

Messaggio da Trinity » 04/04/2020 - 15:27

Siccome ho letto qualche post riguardo le scommesse in altri Paesi, mi pareva giusto inserire questo argomento perchè chiunque di noi avesse qualche buona idea da proporre in futuro a chi dovrà prendersi la responsabilità di rianimare (adesso purtroppo anche la nostra ippica è intubata) con capacità il settore (sperando che non siano quelli che vi sono attualmente i quali parlano parlano ma di fatti concreti se ne vedono pochi e se interpellati raramente rispondono) è giusto la esprima.

Comunque buttare giù idee è sempre positivo.

Per quanto riguarda le scommesse ad esempio, basterebbe copiare da chi, come l'Australia o la Francia, hanno scommesse esotiche ma molto economiche e molto remunerative. Senza contare quelle pagate in percentuale ma non in ordine, che fanno sicuramente venire più voglia agli scommettitori di investire qualche soldarello che, da oggi in poi, saranno anche meno di prima visto il momento negativo del nostro Paese che sicuramente non migliorerà a breve.

Una volta esisteva la duplice accoppiata, ricordate? A me piaceva un botto e ne ho anche presa qualcuna (mi brucia ancora invece quella che persi in fotografia a Vincennes e che pagò 17milioni..... :nooo:). Indovinavi la coppia di una corsa e poi avevi i cambi da usare per un'altra scelta nel palinsesto. Aveva molto seguito e infatti visto che andava bene la tolsero per mettere quella V7 terribile. E le trio? Basterebbe mettere la quota se la prendi in ordine e se la prendi in disordine. Stessa cosa con il quartè e il quintè che però dovrebbero essere comprese nella giocata iniziale, non ognuna per conto suo, come accade altrove. 

Secondo me le idee migliori verrebbero dal popolino, non solo da facoltosi imprenditori ippici, manager di fantini, allevatori di grido. E' che quasi mai il popolo, come si vede anche adesso a livello politico in Italia, viene ascoltato.
1 Immagine



Avatar utente


EXCELEBRATION

Quasi un Dio
Messaggi: 3500
Messaggi/giorno: 72,92
Reazioni: 405
Iscritto il: 24/06/2020 - 13:13

#2

Messaggio da EXCELEBRATION » 31/07/2020 - 12:17

Sono d'accordissimo, e ricordo la V7 come un fallimento epocale. Bisogna fare tornare la gente a giocare, ci vuole cultura e indotto, occorrerebbe aprire il settore a nuovi impieghi, e di nuove professioni se ne potrebbero creare in questo campo
E poi le corse devono essere rimodulate, gli ippodromi non riescono a fare più di 4 corse decenti a convegno, non è un prodotto appetibile e poi hanno sposato la linea del gioco virtuale...nessun operatore ha detto o fatto granché, quindi oggi hanno quello che han seminato
SCUDERIA NDONIO666- FLIGHT TO DUBAI



boris55

Utente Guru
Messaggi: 593
FC: 1000Fanta Coin
Messaggi/giorno: 0,63
Reazioni: 486
Iscritto il: 08/01/2018 - 13:21

#3

Messaggio da boris55 » 31/07/2020 - 14:13

Trinity ha scritto:
04/04/2020 - 15:27
Siccome ho letto qualche post riguardo le scommesse in altri Paesi, mi pareva giusto inserire questo argomento perchè chiunque di noi avesse qualche buona idea da proporre in futuro a chi dovrà prendersi la responsabilità di rianimare (adesso purtroppo anche la nostra ippica è intubata) con capacità il settore (sperando che non siano quelli che vi sono attualmente i quali parlano parlano ma di fatti concreti se ne vedono pochi e se interpellati raramente rispondono) è giusto la esprima.

Comunque buttare giù idee è sempre positivo.

Per quanto riguarda le scommesse ad esempio, basterebbe copiare da chi, come l'Australia o la Francia, hanno scommesse esotiche ma molto economiche e molto remunerative. Senza contare quelle pagate in percentuale ma non in ordine, che fanno sicuramente venire più voglia agli scommettitori di investire qualche soldarello che, da oggi in poi, saranno anche meno di prima visto il momento negativo del nostro Paese che sicuramente non migliorerà a breve.

Una volta esisteva la duplice accoppiata, ricordate? A me piaceva un botto e ne ho anche presa qualcuna (mi brucia ancora invece quella che persi in fotografia a Vincennes e che pagò 17milioni..... :nooo:). Indovinavi la coppia di una corsa e poi avevi i cambi da usare per un'altra scelta nel palinsesto. Aveva molto seguito e infatti visto che andava bene la tolsero per mettere quella V7 terribile. E le trio? Basterebbe mettere la quota se la prendi in ordine e se la prendi in disordine. Stessa cosa con il quartè e il quintè che però dovrebbero essere comprese nella giocata iniziale, non ognuna per conto suo, come accade altrove. 

Secondo me le idee migliori verrebbero dal popolino, non solo da facoltosi imprenditori ippici, manager di fantini, allevatori di grido. E' che quasi mai il popolo, come si vede anche adesso a livello politico in Italia, viene ascoltato.
ciao, sarebbe ora che cambiassero le ns scommesse ma ne dubito visto che l'ippica si regge su un sistema assistenzialista, chi glielo fa fare? prima o dopo i soldi li prendono...avete mai sentito i vari interessati,(ministeriali,allenatori guidatori allevatori,ippodromi,concessionari...ecc,ecc..) a fare delle proposte? mai fatte!
cmq, x me il sistema di gioco australiano ,che conosco bene, è ottimo...dall'accoppiata al quartè,(non esiste il quintè)si gioca a percentuale...lo stesso big 6 ,cioè sei vincenti o il quaddie ,cioè gli ultimi quattro vincenti ,si giocano a percentuale...x es. un sistema costa 100 euro? ne gioco dieci e eventualmente mi pagheranno il 10%....,della francia mi piace il 2sur 4 ,cioè indovinare due cavalli nei primi quattro,tipico gioco di difesa...oppure il multi, indovinare i primi quattro all'arrivo in qualsiasi ordine...
della svezia bellissima la v75,v64,v86...dove il montepremi è sempre milionario...ci gioca tutta l'europa meno l'italia..chissà come mai...
 
1 Immagine


Autore Argomento

Trinity

Utente Guru
Messaggi: 534
Messaggi/giorno: 2,14
Reazioni: 542
Iscritto il: 06/12/2019 - 13:58

#4

Messaggio da Trinity » 31/07/2020 - 17:09

boris55 ha scritto:
31/07/2020 - 14:13
ciao, sarebbe ora che cambiassero le ns scommesse ma ne dubito visto che l'ippica si regge su un sistema assistenzialista, chi glielo fa fare? prima o dopo i soldi li prendono...avete mai sentito i vari interessati,(ministeriali,allenatori guidatori allevatori,ippodromi,concessionari...ecc,ecc..) a fare delle proposte? mai fatte!
cmq, x me il sistema di gioco australiano ,che conosco bene, è ottimo...dall'accoppiata al quartè,(non esiste il quintè)si gioca a percentuale...lo stesso big 6 ,cioè sei vincenti o il quaddie ,cioè gli ultimi quattro vincenti ,si giocano a percentuale...x es. un sistema costa 100 euro? ne gioco dieci e eventualmente mi pagheranno il 10%....,della francia mi piace il 2sur 4 ,cioè indovinare due cavalli nei primi quattro,tipico gioco di difesa...oppure il multi, indovinare i primi quattro all'arrivo in qualsiasi ordine...
della svezia bellissima la v75,v64,v86...dove il montepremi è sempre milionario...ci gioca tutta l'europa meno l'italia..chissà come mai...
Qui è tutto il nostro Paese che si basa sull'assistenzialismo....figurati quindi se l'ippica può esimersi dall'esserlo....
Ma a discolpa di tanti interessati, ci avete fatto caso che comunque quando qualcuno alza la testa, vuol fare sentire la sua voce, si lamenta di qualcosa o cerca di fare proposte in tv quando viene intervistato cambiano discorso o cercano di "ammorbidire" il tutto?
1 Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Ora in questa categoria: Nessuno e 2 ospiti