Stop alle scommesse sulle corse estere fino al 31.12.2018

Quì potrete discutere di tutti gli argomenti che non sono presenti nelle altre categorie del forum.
Rispondi
Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11841
FC: 1178Fanta Coin
Reazioni: 2455
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#1

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 9:09

Il Mipaaft ha bloccato da oggi e fino al 31 dicembre l'accettazione delle scommesse sulle corse estere.

La motivazione risiede nel fatto che il Mipaaft avrebbe esaurito i fondi previsti a tale scopo.

Come riportato dalla Gazzetta Dello Sport, tutto questo sembra assurdo, considerando che le spese per i diritti ammontano a circa il 3% del volume delle scommesse, mentre il guadagno per l'erario ammonta al 14%.

Il problema (tutto italiano, n.d.r.) è che le spese vanno in conto al Mipaaft, mentre gli incassi sono a favore dell'erario e quindi del Ministero dell'Economia, e non esiste una voce di compensazione.

Già nel 2017 c'erano stati dei problemi per quanto riguarda il recupero dei fondi destinati al pagamento dei diritti sulle corse estere, ed erano stati risolti attingendo fondi da altri capitoli di spesa, cosa che si spera possa essere replicata anche per l'anno corrente.

L'assenza di corse estere dal palinsesto, in aggiunta al diradamento delle corse italiane, molte delle quali di qualità decisamente bassa e poco attrattive per gli appassionati e per gli scommettitori, comporterebbe la perdita di parte del meeting d'hiver di Vincennes di trotto, oltre alle corse britanniche e francesi di galoppo che riscuotono un certo successo.

Il rischio di un'ulteriore perdita di una fetta di mercato a favore di altri settori nell'ambito del gioco d'azzardo, è molto alto tanto da mettere ancora più in crisi l'intero comparto ippico, già invischiato in una situazione catastrofica ad un passo dal baratro.

E' risaputo che una volta persa la clientela, per vari motivi, sarà impossibile recuperarla tutta al di là del mese abbondante di mancati introiti.

A mio avviso, è del tutto insensato pensare che in mancanza di corse estere, l'importo finora scommesso verrà riversato in maniera consistente sulle solitamente poco interessanti competizioni italiane.

Ogni intervento dei membri del gruppo sarà un importante contributo alla discussione, per quanto poco si possa fare per cambiare questa situazione a dir poco desolante.
1 Immagine


se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5474
FC: 553Fanta Coin
Reazioni: 1705
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#2

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 11:34

Non ho parole, adesso che meeting d'hiver di Vincennes entra nel vivo.....ormai non sappiamo più cosa aspettarci..... :nooo: :S.....ovviamente parlando del trotto ma anche per il galoppo probabilmente verranno tagliate tante belle corse..... :nooo:
1 Immagine

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5474
FC: 553Fanta Coin
Reazioni: 1705
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#3

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 11:43

E hanno il coraggio di dire che hanno finito i soldi.....di trotto hanno saltato il 99% delle corse più importanti quest'anno, in particolare tra la primavera e l'estate.....tra l'altro proprio ieri ho letto che in Danimarca domenica hanno messo in palinsesto per la prima volta alcune corse italiane (di Montegiorgio),  a dimostrazione del fatto che gli altri paesi cercano sempre nuove vie per aumentare l'offerta agli scommettitori, noi invece mettiamo un bel cartello di STOP..... :nooo: :nooo:
1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11841
FC: 1178Fanta Coin
Reazioni: 2455
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#4

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 12:10

Viking ha scritto:
21/11/2018 - 11:43
E hanno il coraggio di dire che hanno finito i soldi.....di trotto hanno saltato il 99% delle corse più importanti quest'anno, in particolare tra la primavera e l'estate.....tra l'altro proprio ieri ho letto che in Danimarca domenica hanno messo in palinsesto per la prima volta alcune corse italiane (di Montegiorgio),  a dimostrazione del fatto che gli altri paesi cercano sempre nuove vie per aumentare l'offerta agli scommettitori, noi invece mettiamo un bel cartello di STOP..... :nooo: :nooo:
Quindi sembra che siamo riusciti a vendere qualcosa all'estero... ed ovviamente gli introiti andranno all'erario, che poco ci azzecca con il Mipaaft, quindi nemmeno potranno utilizzare quei fondi per l'acquisto delle corse estere.

Chissà che almeno non riusciremo a vendere qualcos'altro oltreconfine... il PMU francese sta ancora ridendo da quando sono venuti in Italia, eppure gestiscono le scommesse in Svizzera ed in altri paesi europei molto meno "ippici" del nostro... il GBI britannico manco ci considera, eppure mette in palinsesto le corse sudafricane, pur avendo diversi campi in attività ogni giorno solo con il galoppo... tra un po' metteranno anche il trotto francese e nordeuropeo, anzi mi pare di aver già visto qualcosa di trotto sui siti UK di scommesse.

 
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11841
FC: 1178Fanta Coin
Reazioni: 2455
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#5

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 12:17

Viking ha scritto:
21/11/2018 - 11:34
Non ho parole, adesso che meeting d'hiver di Vincennes entra nel vivo.....ormai non sappiamo più cosa aspettarci..... :nooo: :S.....ovviamente parlando del trotto ma anche per il galoppo probabilmente verranno tagliate tante belle corse..... :nooo:
Per il galoppo belle corse probabilmente no, visto che durante l'inverno ci saranno soprattutto convegni di routine.
In questo periodo, almeno in UK, il testimone passa alle corse in ostacoli, che a parte il fatto che io non le seguo, in Italia attraggono comunque molte meno scommesse che non le corse in piano anche di livello inferiore.
Ci sarebbero anche i meeting degli Emirati Arabi Uniti, che a mio avviso attrarrebbero un discreto volume di gioco.
A mio avviso il danno maggiore è per il trotto, ovviamente chi è abituato a scommettere le corse UK e francesi di galoppo avrebbe comunque continuato a farlo anche in assenza di gran premi, quindi questa cosa scontenta tutti.
E come ho scritto nel primo post, che non pensino che, almeno per quanto riguarda il galoppo (visto che di trotto estero se ne è visto pochissimo durante tutto l'anno), gli scommettitori barattino facilmente Newmarket con Follonica.
 
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5474
FC: 553Fanta Coin
Reazioni: 1705
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#6

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 14:12

E tra l'altro ciò spinge chi vuole veramente giocare a giocare anche su siti su cui in Italia non si potrebbe giocare.....e poi se ne sono accorti adesso che i soldi sono finiti,  ma io mi chiedo due mesi fa non potevano fare un pò di conti e ad esempio mettere meno riunioni , con tutto rispetto, del Sudafrica galoppo o comunque campi minori e tenersi un pò di soldini per le riunioni più importanti da qui alla fine dell'anno..... :S
1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11841
FC: 1178Fanta Coin
Reazioni: 2455
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#7

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 14:23

Viking ha scritto:
21/11/2018 - 14:12
E tra l'altro ciò spinge chi vuole veramente giocare a giocare anche su siti su cui in Italia non si potrebbe giocare.....e poi se ne sono accorti adesso che i soldi sono finiti,  ma io mi chiedo due mesi fa non potevano fare un pò di conti e ad esempio mettere meno riunioni , con tutto rispetto, del Sudafrica galoppo o comunque campi minori e tenersi un pò di soldini per le riunioni più importanti da qui alla fine dell'anno..... :S
Parole sante caro Viking, ma sarebbe troppo facile pensarci... il Sudafrica immagino sarà comunque l'ultimo a morire o il primo a tornare, poichè a quanto mi risulta è quello che costa meno e gli orari non intralciano quelli delle corse italiane.
Anche quando i soldi c'erano, la programmazione era assurda, tanto da inserire due campi di galoppo estero in un dato giorno e nessuno in un altro, quando nel primo caso c'era Roma e nel secondo c'era Villacidro.

Tra l'altro, ma è solo una mia ipotesi, se hanno finito i soldi prima della fine dell'anno, probabilmente significa che il volume di scommesse sulle corse estere è stato maggiore del previsto, quindi il costo per il Mipaaft è stato maggiore... non importa se l'erario ha incassato di più.

Comunque questa cosa dei soldi finiti prima del tempo è successa anche per l'ippodromo di Varese, che sostiene di aver finito i denari con la riunione estiva e di non poter far fronte alle spese per quella invernale.
A parte il fatto che Varese, a quanto mi risulta, incassa quasi il triplo del totale a beneficio dei tre ippodromi sardi messi insieme e non si capisce come possa esaurire le sovvenzioni così presto a fronte di servizi a dir poco scandalosi, sarei curioso di sapere da dove sono usciti i soldi per permettere a questo ippodromo di riaprire settimana prossima. Non è che hanno prelevato i soldi da quelli destinati al pagamento dei diritti per le corse estere?
 
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5474
FC: 553Fanta Coin
Reazioni: 1705
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#8

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 17:02

Non mi meraviglierei più di niente.... :nooo:
1 Immagine



asso64

Utente Fedele
Messaggi: 116
Reazioni: 76
Iscritto il: 07/01/2018 - 13:06

#9

Messaggio da asso64 » 21/11/2018 - 17:34

Sono dei geni per 10 mesi hanno comprato corse al galoppo talmente schifose che solo un malato poteva giocare, ora che si entra nei mesi dove ci sono le corse piu' belle del mondo al trotto a Vincennes non hanno soldi
In compenso Taranto, Foggia, Albenga, Pontecagnano resistono
 
1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11841
FC: 1178Fanta Coin
Reazioni: 2455
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#10

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 17:59

asso64 ha scritto:
21/11/2018 - 17:34
Sono dei geni per 10 mesi hanno comprato corse al galoppo talmente schifose che solo un malato poteva giocare, ora che si entra nei mesi dove ci sono le corse piu' belle del mondo al trotto a Vincennes non hanno soldi
In compenso Taranto, Foggia, Albenga, Pontecagnano resistono
 
Le corse di galoppo sono numericamente meno di quelle di trotto, quindi normalmente viene integrato il programma del galoppo italiano con quello estero, buono o scarso che sia, per cercare di equilibrare l'offerta, che comunque nel complesso credo sia più per il trotto che per il galoppo.

Sono d'accordo sul fatto che un trottista preferisca probabilmente giocare sul meeting d'hiver di Vincennes piuttosto che sulla gentleman reclamare di Casarano, ma finchè ci sono anche queste, entrano nel conteggio.

Non mi sembrerebbe equo togliere corse estere al galoppo per darle al trotto, semmai a mio parere si dovrebbero ridurre le corse italiane di trotto di basso livello per favorire il gioco su quelle francesi, e se fosse possibile, nordeuropee.

Rimango convinto del fatto che per quanto scarse che siano, le corse britanniche e francesi di galoppo abbiano un buon appeal per le scommesse, non so quanto ne abbia il trotto di Vincennes, credo che sia più da malati giocare il galoppo di Follonica o Capalbio che non quello di Ffos Las o Ayr, giusto per citare due ippodromi britannici minori, dove spesso le corse hanno molto più senso di quelle in Italia e sono molto più giocabili oltre che spettacolari.

Resta comunque assurdo che io spendo e tu incassi, e se io non posso più spendere, tu non incasserai e non ci sia un modo per interagire, tantopiù che non c'è niente da anticipare, poichè a quanto mi risulta, l'erario incassa prima di quando il Mipaaft deve pagare i diritti.

 
se tutto va bene siamo rovinati



boris55

Utente Dipendente
Messaggi: 420
FC: 90Fanta Coin
Reazioni: 280
Iscritto il: 08/01/2018 - 13:21

#11

Messaggio da boris55 » 21/11/2018 - 18:37

ennesima nefandezza di gente che non è capace manco di fare 2+2...e in una nazione seria ci sarebbero stati dei licenziamenti....ma scrivo anche per dire che ci sono dei siti esteri perfettamente regolari e percio' si puo' scommettere anche sulle corse straniere...inoltre cito il caso della francia che è venuta ad accordi con siti .com,da noi vietati,e che li ha trasformati in .fr,e allora xchè da noi non si fà?semplice ,sono degli incompetenti ....che tra l'altro non distinguono un cavallo da un asino...

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11841
FC: 1178Fanta Coin
Reazioni: 2455
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#12

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 18:50

boris55 ha scritto:
21/11/2018 - 18:37
ennesima nefandezza di gente che non è capace manco di fare 2+2...e in una nazione seria ci sarebbero stati dei licenziamenti....ma scrivo anche per dire che ci sono dei siti esteri perfettamente regolari e percio' si puo' scommettere anche sulle corse straniere...inoltre cito il caso della francia che è venuta ad accordi con siti .com,da noi vietati,e che li ha trasformati in .fr,e allora xchè da noi non si fà?semplice ,sono degli incompetenti ....che tra l'altro non distinguono un cavallo da un asino...
hai tutte le ragioni del mondo... io parlavo anche a livello aiuto per l'ippica, che giocando sui .com, qui non arriva niente. Infatti come dici tu la Francia ha "nazionalizzato" i .com. Temo non sia solo un discorso di incompetenza, che qui è allo stato massimo... basterebbe chiamare qualche esperto anche straniero, non influenzato da lobby varie, farlo ambientare e dargli potere per il bene di tutti... come ha fatto la Nuova Zelanda chiamando un guru australiano dandogli il compito di "far rendere di più il galoppo in Nuova Zelanda", della serie pensaci tu che sai come si fa.
Qui non accarà mai, poichè chi sta mangiando vuole continuare a farlo finchè ce n'è, piuttosto che dividerlo e sopravvivere tutti.
I concessionari se ne fottono, perchè se un giocatore dirotta i soldi su altri giochi diversi dall'ippica, guadagnano di più ed hanno meno rotture.
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5474
FC: 553Fanta Coin
Reazioni: 1705
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#13

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 19:28

Non c'è dubbio, se quando qualche volta passi in agenzia a giocare un cavallo devi aspettare tre ore e mezza in fila per uno che sta giocando una schedina di 3200 partite di campionato cipriota, kazako e chi più ne ha più ne metta capisci com'è la situazione..... :nooo:
1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11841
FC: 1178Fanta Coin
Reazioni: 2455
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#14

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 19:32

Viking ha scritto:
21/11/2018 - 19:28
Non c'è dubbio, se quando qualche volta passi in agenzia a giocare un cavallo devi aspettare tre ore e mezza in fila per uno che sta giocando una schedina di 3200 partite di campionato cipriota, kazako e chi più ne ha più ne metta capisci com'è la situazione..... :nooo:
Sembra che per un altro membro occasionale del forum, la colpa dell'interruzione dell'accettazione del gioco sulle corse straniere sia, guardacaso, del galoppo... sostenendo che chi gioca le corse di galoppo estere è malato... direi che la radice del problema non stia nel galoppo o nel trotto, il suo mi è sembrato un intervento a senso unico, mi pare isolato.
se tutto va bene siamo rovinati



asso64

Utente Fedele
Messaggi: 116
Reazioni: 76
Iscritto il: 07/01/2018 - 13:06

#15

Messaggio da asso64 » 21/11/2018 - 19:59

orecchielunghe ha scritto:
21/11/2018 - 19:32
Sembra che per un altro membro occasionale del forum, la colpa dell'interruzione dell'accettazione del gioco sulle corse straniere sia, guardacaso, del galoppo... sostenendo che chi gioca le corse di galoppo estere è malato... direi che la radice del problema non stia nel galoppo o nel trotto, il suo mi è sembrato un intervento a senso unico, mi pare isolato.
E lo confermo, giocare corse al galoppo in sudafrica o corse di minima francesi è da malati, poi se a te piace cosi non posso farci nulla, di certo se compravano meno di queste corse ignobili avrebbero avuto i soldi per Vincennes, poi la ludopatia è una malattia che si puo' curare..
 

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti