Stop alle scommesse sulle corse estere fino al 31.12.2018

Quì potrete discutere di tutti gli argomenti che non sono presenti nelle altre categorie del forum.
Rispondi


asso64

Utente Fedele
Messaggi: 116
Reazioni: 76
Iscritto il: 07/01/2018 - 13:06

#16

Messaggio da asso64 » 21/11/2018 - 20:01

Per gli amanti delle corse francesi qui potete trovare ottime quote, tedesco a parte 
https://www.pferdewetten.de/?fbclid=IwA ... 6xR05ocHFc

Mentre per guardarle potete usare questo https://www.letrot.com/fr/courses/live
 



Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11840
FC: 866Fanta Coin
Reazioni: 2454
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#17

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 20:30

asso64 ha scritto:
21/11/2018 - 19:59
E lo confermo, giocare corse al galoppo in sudafrica o corse di minima francesi è da malati, poi se a te piace cosi non posso farci nulla, di certo se compravano meno di queste corse ignobili avrebbero avuto i soldi per Vincennes, poi la ludopatia è una malattia che si puo' curare..
 

Se non ti spiace gradirei che moderassi i termini, e se vuoi parlare di galoppo, prima dovresti sapere cos'è. Mi pare che il tuo punto di vista sia molto parziale, invece di dare la colpa agli incompetenti che fanno i programmi, ti permetti di dare dei malati ludopatici a chi parla di galoppo estero.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5468
FC: 514Fanta Coin
Reazioni: 1703
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#18

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 20:35

Alla fine litighiamo tra di noi quando la colpa non è di nessuno di noi.....purtroppo secondo me per tutto l'anno sia per il trotto che per il galoppo sia nazionale che internazionale c'è stato una programmazione che lascia molto perplessi, ma oramai non si può più fare niente..... :(
2 Immagine
Ultima modifica di Viking il 21/11/2018 - 20:38, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5468
FC: 514Fanta Coin
Reazioni: 1703
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#19

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 20:36

asso64 ha scritto:
21/11/2018 - 20:01
Per gli amanti delle corse francesi qui potete trovare ottime quote, tedesco a parte 
https://www.pferdewetten.de/?fbclid=IwA ... 6xR05ocHFc

Mentre per guardarle potete usare questo https://www.letrot.com/fr/courses/live
 
Grazie, le trot.com lo uso già per vedere le corse, l'altro non lo conoscevo..... ;)
 

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11840
FC: 866Fanta Coin
Reazioni: 2454
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#20

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 20:40

Viking ha scritto:
21/11/2018 - 20:35
Alla fine litighiamo tra di noi quando la colpa non è di nessuno di noi.....purtroppo secondo me per tutto l'anno sia per il trotto che per il galoppo sia nazionale che internazionale c'è stato una programmazione che lascia molto perplessi, ma oramai non si può più fare niente..... :(
esattamente, è il concetto che ho espresso... ed anche in ambito nazionale la programmazione ha lasciato molto a desiderare, peggio ancora quando scollegata da quella internazionale. Stare a dar la colpa al galoppo :O  o al trotto :O  dando del malato ludopatico a chi gioca il galoppo estero (per il quale non spendo un euro in tutto l'anno), detto da chi si gioca la tris venti volte, mi pare quantomeno bizzarro.
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Viking

Pronoman
Messaggi: 5468
FC: 514Fanta Coin
Reazioni: 1703
Iscritto il: 10/05/2018 - 9:42

#21

Messaggio da Viking » 21/11/2018 - 20:44

L'unica cosa che si può sperare a questo punto è 1) che riescano a trovare qualche fondo(che mi sembra stiano cercando) per mettere in palinsesto almeno le riunioni più belle del trotto Vincennes e magari le corse di galoppo di cui si sta trattando su un'altra sezione(scusate la mia ignoranza); 2) che già fin dall'inizio dell'anno ci sia una programmazione migliore per tutto l'anno..... :prego:
1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11840
FC: 866Fanta Coin
Reazioni: 2454
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#22

Messaggio da orecchielunghe » 21/11/2018 - 21:03

Viking ha scritto:
21/11/2018 - 20:44
L'unica cosa che si può sperare a questo punto è 1) che riescano a trovare qualche fondo(che mi sembra stiano cercando) per mettere in palinsesto almeno le riunioni più belle del trotto Vincennes e magari le corse di galoppo di cui si sta trattando su un'altra sezione(scusate la mia ignoranza); 2) che già fin dall'inizio dell'anno ci sia una programmazione migliore per tutto l'anno..... :prego:
Io credo che in questo periodo debba essere dato più spazio al trotto estero, che offre corse senz'altro più importanti, anche se sarebbe il caso di verificare, statistiche alla mano, se in effetti siano appetibili dal punto di vista del gioco.
Tutto questo, e come avrai capito parlo nell'interesse generale e non di un particolare settore, lasciando spazio a quanto può offrire il galoppo europeo, senza esagerare ma anche senza privare gli appassionati di tutte le corse.
Avevo sottolineato, ma immagino che non tutti mi abbiano letto, quanto fosse probabilmente inutile mettere due campi un giorno e nessuno l'altro, quest'ultimo caso in concomitanza con corse italiane già poco appetibili.
Ci deve a mio avviso essere comunque un equilibrio tra le due discipline, è come se il tifoso dell'Inter volesse sempre e comunque vedere le partite dell'Inter senza sentire ragioni.
Se venisse ridotta la quantità del galoppo estero per aumentare il trotto, penso che la bilancia penderebbe troppo dalla parte del trotto e le scommesse ne risentirebbero.
In definitiva, meno riunioni ma meglio distribuite, selezionate il più possibile in base alla qualità, accontentando tutti e scegliendo più galoppo estero e trotto estero quando manca quello italiano oppure il livello è particolarmente basso.
Grazie per l'attenzione.
1 Immagine
se tutto va bene siamo rovinati

Avatar utente


Admin

Creatore
Messaggi: 544
FC: 1270Fanta Coin
Reazioni: 149
Iscritto il: 26/12/2017 - 2:28
Contatta:

#23

Messaggio da Admin » 21/11/2018 - 21:20

asso64 ha scritto:
21/11/2018 - 19:59
E lo confermo, giocare corse al galoppo in sudafrica o corse di minima francesi è da malati, poi se a te piace cosi non posso farci nulla, di certo se compravano meno di queste corse ignobili avrebbero avuto i soldi per Vincennes, poi la ludopatia è una malattia che si puo' curare..
 
asso64 perdonami ma cerchiamo di mantenere un clima tranquillo.. Questo deve essere un luogo di ritrovo tra amici, ok a pareri, opinioni e/o punti di vista completamente contrastanti tra loro, ma cerchiamo di esporli al meglio, mantenendo un linguaggio adeguato ed un rispetto verso il pensiero altrui.. :)



boris55

Utente Dipendente
Messaggi: 420
FC: 90Fanta Coin
Reazioni: 280
Iscritto il: 08/01/2018 - 13:21

#24

Messaggio da boris55 » 21/11/2018 - 21:25

è palese che tutto questo è successo xchè cè gente che non sa cos'è la programmazione sia giornaliera che mensile,basti pensare che da un mese mettono foggia e taranto trotto insieme!!!senza contare che le corse vengono messe l'ultimo giorno del mese...e non per polemizzare ma dato che io gioco solo trotto francese , non ricordo di corse di minima francesi messe in palinsesto ...forse quest'estate una o due riunioni a cagnes sur mer o marsiglia...
2 Immagine



asso64

Utente Fedele
Messaggi: 116
Reazioni: 76
Iscritto il: 07/01/2018 - 13:06

#25

Messaggio da asso64 » 22/11/2018 - 7:49

orecchielunghe ha scritto:
21/11/2018 - 20:30
Se non ti spiace gradirei che moderassi i termini, e se vuoi parlare di galoppo, prima dovresti sapere cos'è. Mi pare che il tuo punto di vista sia molto parziale, invece di dare la colpa agli incompetenti che fanno i programmi, ti permetti di dare dei malati ludopatici a chi parla di galoppo estero.
Guarda che era un discorso in generale e non riferito alla tua persona la parte della ludopatia , che la colpa sia dei geni che comandano la barca è palese , come è palese le corse comprate in sudafrica , o quelle di minima in francia al galoppo, il senso del mio discorso è stato frainteso, mi spiego meglio se questi geni comprano se corse al galoppo orrende e ce gente che le gioca dal mio punto di vista è un assurdo, ma nulla di personale.
1 Immagine

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11840
FC: 866Fanta Coin
Reazioni: 2454
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#26

Messaggio da orecchielunghe » 01/01/2019 - 19:51

Il 31.12.2018 è passato, ma dopo l'iniziativa dei concessionari di acquistare i diritti delle corse estere di Francia e Sudafrica a dicembre, al momento non se ne vedono di nuove in palinsesto. Se qualcuno avesse notizie in merito a se, quando e quali corse estere venissero nuovamente inserite, è pregato di informarci qui. Grazie.
se tutto va bene siamo rovinati



savinoz

Pronoman
Messaggi: 5773
FC: 280Fanta Coin
Reazioni: 1680
Iscritto il: 07/09/2018 - 14:28

#27

Messaggio da savinoz » 01/01/2019 - 22:40

Qualcuno mi ha chiesto se sapessi qualcosa sul ritorno delle corse estere Sudafrica, Francia e Regno Unito sul palinsesto italiano nel 2019, ad oggi in via ufficiosa so che la situazione è la seguente si stanno limando dei dettagli sulle corse francesi con buone probabilità di vedere le giornate più importanti del Meeting D'hiver ( diciamo un  85% si 15% no),  sulla situazione in Sudafrica John Stuart, Direttore vendite internazionali per Phumelela Gaming and Leisure Limited a cui è legato il canale satellitare Racing World avrebbe interesse a espandere la visibilità delle corse ma ci sono dettagli non da poco da parte diciamo "italiana "che vorrebbero ottenere per cosi dire un noleggio a lungo termine non inserendo nell'offerta un ritorno più che economico di diritti di immagine (per intenderci è come se noi chiedessimo 1000 per 1 mese di corse  a Ferrara e vorremmo avere 1 anno di un intero circuito(Sudafricano)  a 100 con dilazione di pagamento, loro sarebbero disposti a offrirci il loro pacchetto a 100 ma vorrebbero un pacchetto più ampio delle nostre corse magari pagandolo 3000),probabilità di sblocco a breve (40% si e 60%no), la questione inglese è più complessa Richard Brooke, presidente di GBI Racing, che è responsabile della distribuzione delle grandi corse britanniche e irlandesi nelle scommesse all'estero ha una sorta di pregiudizio definiamolo "concettuale-economico" (ne ha ben donde a mio giudizio), con il nostro paese che considera morto a livello del galoppo e poco attrattivo per i pochi ance se in ascesa utenti britannici che adorano il trotto di qualità e quindi da un certo punto di vista vuole vendere il suo prodotto che decanta come il migliore ad un prezzo fuori mercato e quindi per veder modificata la situazione si dovrebbe rapportare con gente "nuova" che porti solide garanzie perché con gli attuali referenti non si conclude niente di significativo (probabilità di sblocco a breve ( 15% si e  85% no ).  
P.S. Non sono mica il leggendario Harry Houdini che poteva fare tutto   :huaha:


Comunque speriamo bene sono un romantico e sognatore  e spero di risvegliarmi e vedere risorgere e tornare agli antichi splendori questo meraviglioso Sport!!!

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11840
FC: 866Fanta Coin
Reazioni: 2454
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#28

Messaggio da orecchielunghe » 02/01/2019 - 5:16

savinoz ha scritto:
01/01/2019 - 22:40
Qualcuno mi ha chiesto se sapessi qualcosa sul ritorno delle corse estere Sudafrica, Francia e Regno Unito sul palinsesto italiano nel 2019, ad oggi in via ufficiosa so che la situazione è la seguente si stanno limando dei dettagli sulle corse francesi con buone probabilità di vedere le giornate più importanti del Meeting D'hiver ( diciamo un  85% si 15% no),  sulla situazione in Sudafrica John Stuart, Direttore vendite internazionali per Phumelela Gaming and Leisure Limited a cui è legato il canale satellitare Racing World avrebbe interesse a espandere la visibilità delle corse ma ci sono dettagli non da poco da parte diciamo "italiana "che vorrebbero ottenere per cosi dire un noleggio a lungo termine non inserendo nell'offerta un ritorno più che economico di diritti di immagine (per intenderci è come se noi chiedessimo 1000 per 1 mese di corse  a Ferrara e vorremmo avere 1 anno di un intero circuito(Sudafricano)  a 100 con dilazione di pagamento, loro sarebbero disposti a offrirci il loro pacchetto a 100 ma vorrebbero un pacchetto più ampio delle nostre corse magari pagandolo 3000),probabilità di sblocco a breve (40% si e 60%no), la questione inglese è più complessa Richard Brooke, presidente di GBI Racing, che è responsabile della distribuzione delle grandi corse britanniche e irlandesi nelle scommesse all'estero ha una sorta di pregiudizio definiamolo "concettuale-economico" (ne ha ben donde a mio giudizio), con il nostro paese che considera morto a livello del galoppo e poco attrattivo per i pochi ance se in ascesa utenti britannici che adorano il trotto di qualità e quindi da un certo punto di vista vuole vendere il suo prodotto che decanta come il migliore ad un prezzo fuori mercato e quindi per veder modificata la situazione si dovrebbe rapportare con gente "nuova" che porti solide garanzie perché con gli attuali referenti non si conclude niente di significativo (probabilità di sblocco a breve ( 15% si e  85% no ).  
P.S. Non sono mica il leggendario Harry Houdini che poteva fare tutto   :huaha:


Comunque speriamo bene sono un romantico e sognatore  e spero di risvegliarmi e vedere risorgere e tornare agli antichi splendori questo meraviglioso Sport!!!
Grazie davvero, sei stato come sempre molto esauriente, anche se le notizie non mi sembrano ottime.
Se ci sono tutti questi problemi anche con entità con le quali prima si andava tranquillamente d'accordo, non oso immaginare cosa verrà fuori quando si tratterà di ampliare il palinsesto con l'inserimento del complementare, del quale avevi scritto in separata sede.
Nel 2018 avevo appreso, in modo del tutto generico, che il Sudafrica era il più semplice ed il meno caro da ottenere, poi veniva Equidia per la Francia e GBI per UK e Irlanda come "difficoltà" di interlocutore. Erano invece quasi inarrivabili i vari nordeuropei del trotto, mentre mi era parso di capire che a riguardo dei grandi eventi USA, il problema fosse più che altro legato all'orario, infelice per scommettitori e sale corse.
Approfitto della tua conoscenza del settore per chiedere ancora un paio di cose: hai parlato di meeting d'Hiver per quanto riguarda la Francia, ma hai notizie per il meno qualitativo (anche se per me interessante) galoppo francese? L'anno scorso era lo Stato che stanziava delle cifre da utilizzare per l'acquisto dei diritti sulle corse estere, i cui fondi erano terminati con circa un mese d'anticipo. Quest'anno sarà ancora lo Stato a farsi carico di questo, oppure le trattative saranno condotte, e le relative spese verranno sostenute, dai concessionari come a dicembre 2018?
A mio avviso sarebbe comunque fondamentale inserire, come nel calcio, le contropartite tecniche... se tu mi chiedi 1000 per un calciatore, io accetto la tua valutazione, ma ti pago 200 in contanti e per i restanti 800 ti cedo qualche calciatore di minor qualità in esubero. In pratica, mettere sul mercato le nostre corse, anche se le difficoltà sono senz'altro enormi e delle quali se ne era parlato in passato. Ma mi era parso che i problemi erano essenzialmente dovuti agli acquirenti, ai quali poco interessavano corse di qualità generalmente inferiore, con orari di partenza cronicamente non mantenuti, per non parlare della regolarità delle corse, messa in dubbio dall'insufficienza dell'apparato antidoping e da qualche manovra più o meno lecita da parte degli attori stessi. Se un sudafricano, o un vietnamita, ci chiedono le corse, perchè mai non dovremmo vendergliele?
Allargando il discorso, io sono sempre stato favorevole alla diminuzione delle corse e dei convegni in Italia, a fronte di una migliore redistribuzione del montepremi premiando la qualità, e consentendo più viaggi dei cavalli non stanziali per arricchire i campi partenti, cosa difficile da immaginare con così pochi soldi al traguardo, ma ciò dovrebbe essere supportato da un aumento dell'offerta estera di corse sulle quali scommettere, per compensare il minor numero di corse in Italia. Il calendario è uscito, non ho fatto raffronti sui numeri rispetto agli anni passati, ma mi pare di non aver notato una grossa inversione di tendenza.
Continuiamo a sognare, chissà che qualcosa di buono non succeda prima o poi...
se tutto va bene siamo rovinati



savinoz

Pronoman
Messaggi: 5773
FC: 280Fanta Coin
Reazioni: 1680
Iscritto il: 07/09/2018 - 14:28

#29

Messaggio da savinoz » 02/01/2019 - 9:09

orecchielunghe ha scritto:
02/01/2019 - 5:16
Grazie davvero, sei stato come sempre molto esauriente, anche se le notizie non mi sembrano ottime.
Se ci sono tutti questi problemi anche con entità con le quali prima si andava tranquillamente d'accordo, non oso immaginare cosa verrà fuori quando si tratterà di ampliare il palinsesto con l'inserimento del complementare, del quale avevi scritto in separata sede.
Nel 2018 avevo appreso, in modo del tutto generico, che il Sudafrica era il più semplice ed il meno caro da ottenere, poi veniva Equidia per la Francia e GBI per UK e Irlanda come "difficoltà" di interlocutore. Erano invece quasi inarrivabili i vari nordeuropei del trotto, mentre mi era parso di capire che a riguardo dei grandi eventi USA, il problema fosse più che altro legato all'orario, infelice per scommettitori e sale corse.
Approfitto della tua conoscenza del settore per chiedere ancora un paio di cose: hai parlato di meeting d'Hiver per quanto riguarda la Francia, ma hai notizie per il meno qualitativo (anche se per me interessante) galoppo francese? L'anno scorso era lo Stato che stanziava delle cifre da utilizzare per l'acquisto dei diritti sulle corse estere, i cui fondi erano terminati con circa un mese d'anticipo. Quest'anno sarà ancora lo Stato a farsi carico di questo, oppure le trattative saranno condotte, e le relative spese verranno sostenute, dai concessionari come a dicembre 2018?
A mio avviso sarebbe comunque fondamentale inserire, come nel calcio, le contropartite tecniche... se tu mi chiedi 1000 per un calciatore, io accetto la tua valutazione, ma ti pago 200 in contanti e per i restanti 800 ti cedo qualche calciatore di minor qualità in esubero. In pratica, mettere sul mercato le nostre corse, anche se le difficoltà sono senz'altro enormi e delle quali se ne era parlato in passato. Ma mi era parso che i problemi erano essenzialmente dovuti agli acquirenti, ai quali poco interessavano corse di qualità generalmente inferiore, con orari di partenza cronicamente non mantenuti, per non parlare della regolarità delle corse, messa in dubbio dall'insufficienza dell'apparato antidoping e da qualche manovra più o meno lecita da parte degli attori stessi. Se un sudafricano, o un vietnamita, ci chiedono le corse, perchè mai non dovremmo vendergliele?
Allargando il discorso, io sono sempre stato favorevole alla diminuzione delle corse e dei convegni in Italia, a fronte di una migliore redistribuzione del montepremi premiando la qualità, e consentendo più viaggi dei cavalli non stanziali per arricchire i campi partenti, cosa difficile da immaginare con così pochi soldi al traguardo, ma ciò dovrebbe essere supportato da un aumento dell'offerta estera di corse sulle quali scommettere, per compensare il minor numero di corse in Italia. Il calendario è uscito, non ho fatto raffronti sui numeri rispetto agli anni passati, ma mi pare di non aver notato una grossa inversione di tendenza.
Continuiamo a sognare, chissà che qualcosa di buono non succeda prima o poi...
Anche la tua risposta molto centrata e con annesse domande lecite (vedi galoppo francese) a cui tu hai dato già una probabile/possibile risposta sul fatto che sino a Marzo saranno i Concessionari a farsi carico delle spese difficilmente otterremo qualcosa di diverso anche se mai dire mai !Sul nostro calendario il mio giudizio e sufficiente perché se è vero che ci sono i germi del cambiamento io sono per il cambiamento più netto perché due visioni opposte non possono coesistere e anche se si sbaglia qualcosa su un cambiamento radicale è sempre meglio che sbagliare qualcosa su pochi punti non credi ;)

Avatar utente

Autore Argomento

orecchielunghe

Pronoman
Messaggi: 11840
FC: 866Fanta Coin
Reazioni: 2454
Iscritto il: 11/01/2018 - 9:11
Località: Leggiuno

#30

Messaggio da orecchielunghe » 02/01/2019 - 9:34

savinoz ha scritto:
02/01/2019 - 9:09
Anche la tua risposta molto centrata e con annesse domande lecite (vedi galoppo francese) a cui tu hai dato già una probabile/possibile risposta sul fatto che sino a Marzo saranno i Concessionari a farsi carico delle spese difficilmente otterremo qualcosa di diverso anche se mai dire mai !Sul nostro calendario il mio giudizio e sufficiente perché se è vero che ci sono i germi del cambiamento io sono per il cambiamento più netto perché due visioni opposte non possono coesistere e anche se si sbaglia qualcosa su un cambiamento radicale è sempre meglio che sbagliare qualcosa su pochi punti non credi ;)
Sono per la riforma da zero piuttosto che per i piccoli aggiustamenti.
Dipende però da come e con chi si voglia riformare, se solo l'attività agonistica (a mio avviso è stata nuovamente e colpevolmente accantonata la programmazione centralizzata, che avrebbe consentito una migliore distribuzione e separazione delle corse, evitando concomitanze sia nello stesso giorno per un discorso di disponibilità di monte e di sovrapposizione televisiva, sia nel breve periodo per ottimizzare meglio i programmi agonistici dei cavalli) o anche il mercato della scommessa, che così proprio non può andare avanti, a cominciare dalla TQQ.
Ora come ora le società di corse si fanno i loro libretti, non confrontandosi troppo conle altre, in alcuni casi cercando di mettere in difficoltà campi "nemici", considerando che i parametri per le sovvenzioni se non sbaglio sono impostati anche sul numero dei partenti. Questa cosa, oltre al mancato obbligo di rendicontazione delle spese da parte delle società di corse, ad un insufficiente apparato antidoping ed ad una tassazione eccessiva sulle scommesse ippiche, sono a mio giudizio le prime cose che andrebbero modificate.
 
se tutto va bene siamo rovinati

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite